Consiglio regionale/non passa la mozione di sfiducia a Toma

178

Si è riunito nel pomeriggio del 24 marzo il Consiglio regionale, presieduto dal suo Presidente Salvatore Micone.
L’Assise ha provveduto ad eleggere i due vice Presidenti dell’Assemblea. La votazione si è resa necessaria a seguito delle dimissioni del Consigliere Filomena Calenda dalla stessa carica. A norma di Regolamento è quindi decaduto anche l’altro Vice Presidente Consigliere Primiani. L’Assemblea ha quindi eletto Vice Presidenti il Consigliere Gianluca Cefaratti, con 12 voti, e rieletto il Consigliere Angelo Primiani, con 8 voti.
E’ iniziata quindi la discussione della Mozione di sfiducia (art. n. 36 Statuto regionale e art. 63 del Regolamento consiliare della Regione Molise) a firma dei Consiglieri Greco, Fanelli, Primiani, Fontana, De Chirico, Nola, Manzo, Facciolla, Romagnuolo e Iorio. Dopo l’illustrazione dell’atto di indirizzo da parte del primo firmatario, Consigliere Andrea Greco, sono seguiti gli interventi per esprimere le rispettive posizioni in merito dei Consiglieri Fanelli, Iorio, Romagnuolo, Niro, Cotugno, Primiani, Facciolla, Nola, De Chirico, Cefaratti, Fontana, Micone, Manzo, Di Lucente, Pallante, Di Baggio, Cavaliere e il Presidente della Giunta Toma.
La mozione non è stata quindi approvata, per non aver raggiunto il numero dei consensi necessari (con 10 voti favorevoli e 11 voti contrari).

Commenti Facebook