Venafro/ Stalking ai danni della ex convivente, emesso divieto di avvicinamento per un venafrano

212

Non si rassegnava alla fine della loro storia e aveva iniziato a inviare frequenti messaggi alla donna arrivando a passare anche sotto la sua abitazione. I Carabinieri della Compagnia di Venafro, a seguito della denuncia di una donna in difficoltà, hanno condotto una indagine per un caso di stalking a suo danno. L’ex convivente, non si rassegnava alla fine della storia e da qualche mese aveva iniziato ad inviare numerosissimi messaggi alla donna, passando frequentemente sotto casa sua e acquisendo informazioni su di lei presso altre persone con le quali poi la diffamava. La vittima ha trovato la forza ed il coraggio di denunciare il suo ex compagno.

Il GIP del Tribunale di Isernia, dr. Michele Caroppoli, cui era pervenuta la richiesta del Sostituto Procuratore D.ssa Maria Carmela Andricciola, che concordava con il quadro probatorio rappresentato dai Carabinieri, ha emesso il provvedimento  di divieto di avvicinamento alla vittima che ha raggiunto l’indagato che ora dovrà rassegnarsi e stare lontano dalla sua ex, pena il carcere. Infatti la misura cautelare successiva potrebbe essere, in caso di violazione degli obblighi, la custodia cautelare in carcere.

I Carabinieri invitano le donne a denunciare senza paura e senza ritardo comportamenti violenti o persecutori dei cosiddetti reati di genere perché esiste una rete di protezione e la giustizia possiede, ora, strumenti efficaci contro i violenti.

Commenti Facebook