Esche avvelenate nel territorio tra Isernia e Pesche, interviene la Forestale

809

Negli ultimi giornisono stati denunciati molteplici decessi di animali domestici o di selvaggina nella fascia di territorio compreso tra Isernia e Pesche a causa della presenze di esche avvelenate. Bocconi di carne macinata o patate lessate con all’interno pesticidi o veleni per topi: un richiamo irresistibile e spesso letale per cani, lupi, orsi, gatti e cinghiali. La Forestale, supportata dal nucleo antiveleno dell’unità cinofila, ha perlustrato la zona per bonificare il territorio e risalire ai responsabili.

Commenti Facebook