Comune di Isernia: Bando di gara per l’affidamento del servizio di Tesoreria Comunale

1374

In esecuzione della deliberazione di Commissario Straordinario n° 5 del 12/2/2013, si rende noto che il giorno 11 Dicembre 2014 alle ore 11:00 avrà luogo la gara per l’aggiudicazione del servizio di “Tesoreria del Comune di Isernia (IS) per il periodo 01/01/2015 – 31/12/2019” – Cat. 6b, allegato II A del D. Lgs. n. 163/2006 “Servizi Bancari e finanziari”.

STAZIONE APPALTANTE:
Comune di Isernia – Piazza Marconi , 3 – 86170 Isernia (IS) – tel. 0865/449222 Fax 0865/449225 – sito internet: www.comune.isernia.it.;
posta elettronica certificata: [email protected]
LUOGO DELL’ESECUZIONE:
Comune di Isernia, provincia di Isernia.
DURATA DEL CONTRATTO:
Il contratto avrà una durata effettiva per il periodo 01/01/2015 – 31/12/2019, con facoltà dell’Amministrazione di rinnovo ai sensi dell’art. 210 del D. Lgs. 267/00 (art. 6 del disciplinare di gara).

IMPORTO A BASE D’ASTA:
L’affidamento del servizio di tesoreria, come specificato dall’art.17 della Convenzione, non dà luogo a riconoscimento di corrispettivo economico. Pertanto, tenendo conto della mancata attivazione da parte dell’Ente di alcuna anticipazione di tesoreria nell’ultimo decennio, si dà atto che il valore del presente appalto è pari ad € 0,00. Si dà atto che ai soli fini dell’acquisizione del CIG il valore stimato della concessione è quantificato in € 3.000,00 desunto dal calcolo delle sole spese di gestione documentate nel quinquennio.
PROCEDURA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE:
L’affidamento del servizio avverrà mediante gara ai sensi del D.Lgs. 12/4/2006, n. 163 e successive modifiche, con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa di cui all’art. 83 del predetto decreto secondo i criteri previsti all’art. 22 del disciplinare di gara.
L’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di procedere all’aggiudicazione anche di una sola offerta, purché valida e congrua. In caso di offerte uguali si procederà al sorteggio ai sensi dell’art. 77, comma 2 del R.D. n° 827/1924.

SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA:
Sono ammessi a partecipare alla gara i concorrenti di cui all’art. 34 del D. Lgs. 163/2006 che:
• siano abilitati a svolgere il servizio di tesoreria ai sensi dell’art. 208 D. Lgs. 267/2000 e successive modificazioni ed integrazioni.
• siano autorizzati a svolgere l’attività di cui all’art. 10 del D. Lgs. 01/09/1993, n. 385, siano iscritti all’Albo di cui all’art. 13 del D.Lgs. 385/1993 cit. ed in possesso dell’autorizzazione di cui all’art.14 del citato decreto legislativo.
• non si trovino in nessuna delle condizioni di cui all’art. 38 del D.Lgs. 163/2006.
Costituiscono inoltre condizioni obbligatorie per l’ammissione alla gara le seguenti:
• Esistenza entro il territorio comunale – o impegno alla sua apertura nel termine di quattro mesi dall’inizio della gestione – di uno sportello di Tesoreria.
• gratuità del servizio senza eccezioni.
• assenza di commissioni a carico di terzi per la riscossione dei versamenti effettuati presso gli sportelli dell’Istituto Tesoriere a favore dell’Ente.
• accredito (anche presso diversi Istituti di credito) degli stipendi del personale dipendente dal Comune con valuta compensata e senza addebito di spese.
• Impegno al collegamento informatico con l’Ente a cura e spese del Tesoriere.
• Rinuncia al rimborso spese vive sostenute per bolli e spedizioni postali inerenti il servizio.
• Rinuncia all’addebito di compensi e rimborsi spese per stipulazione contratti di mutuo richiesti dall’Ente.
• Impegno ad accettare eventuale proroga del rapporto contrattuale in essere nei modi e termini di cui allo schema di convenzione approvato dall’Ente.
• Impegno al ritiro e consegna diretti nonché gratuiti dei documenti che debbono essere scambiati tra le parti contrattuali.
• Accettazione di quant’altro previsto come adempimento obbligatorio nella convenzione suddetta.
• la disponibilità ad attivare, pena esclusione, senza pretesa di alcun compenso, un servizio “homebanking” come dettagliato dall’ art. 19 della Convenzione;

RAGGRUPPAMENTO D’IMPRESE:
Possono partecipare alla gara anche imprese appositamente e temporaneamente raggruppate ai sensi dell’art. 37 del D.Lgs. n. 163/2006. In tal caso tutti i partecipanti devono possedere i requisiti prescritti alle lettere a) e b) dell’art. 208 del D. Lgs. 267/2000 e dalla normativa specifica di settore. L’offerta dovrà essere sottoscritta da tutti i componenti del raggruppamento e dovrà specificare espressamente la
parte di servizio che sarà eseguita da ogni singola impresa. Dovrà inoltre essere specificato l’impegno a conferire, in caso di aggiudicazione, mandato speciale con rappresentanza ad una delle imprese parte del gruppo. Ai sensi del comma 9, dell’art. 37, D.Lgs. 163/2006, è vietata qualsiasi modifica alla composizione dei raggruppamenti temporanei e dei consorzi ordinari, successiva alla presentazione dell’offerta. Non è consentito, altresì, ad una stessa ditta di presentare contemporaneamente offerta in diverse associazioni di imprese o consorzi ovvero individualmente ed in associazione e consorzio, a pena di esclusione di tutte le diverse offerte presentate.

Commenti Facebook