sabato, Febbraio 16, 2019
Home Blog

Polizia di Stato – Isernia: denunciati un consulente del lavoro e due cittadini extracomunitari

Nell’ambito dell’attività di rilascio e di rinnovo di permessi di soggiorno da parte dell’Ufficio Immigrazione della Questura d’Isernia, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria un consulente del lavoro e due cittadini stranieri, uno di origine indiana e l’altro di origine dominicana, per violazione degli art. 476 e 482 del C.P. “Falsità materiale commessa da pubblico ufficiale e da privato” e per la violazione del T.U.I. art.12 c.5 “ Disposizioni contro le immigrazione clandestine”.

Gli accertamenti, effettuati all’atto della richiesta del rinnovo del loro permesso di soggiorno, hanno evidenziato l’irregolarità della documentazione presentata in entrambi i casi dagli stranieri, relativamente alla comunicazione obbligatoria UNILAV circa le loro assunzioni presso uno stesso locale di Cerro al Volturno.

Gli stessi, infatti, una volta presentata domanda di rinnovo, non si erano più presentati in Questura per l’integrazione dei documenti mancanti e, malgrado fossero stati contattati più volte telefonicamente, di fatto si erano resi irreperibili.
Questo comportamento da parte degli stranieri è apparso subito sospetto agli agenti dell’Ufficio Immigrazione che hanno effettuato ulteriori approfondimenti.

Difatti, nel prosieguo dell’attività d’indagine, dopo aver sentito il titolare del locale, presunto datore di lavoro degli stranieri, in merito ai fatti contestati, gli agenti dell’Ufficio Immigrazione hanno appurato che quest’ultimo non li conosceva affatto, che non aveva fatto alcun tipo di assunzione che li riguardasse e che, soprattutto, la firma posta su entrambe le dichiarazioni era del tutto falsa, non avendo egli mai dato alcun mandato al suo consulente del lavoro per procedere alla comunicazione di assunzione, cosa poi fatta successivamente da quest’ultimo a sua insaputa e in maniera del tutto arbitraria e fraudolenta.

Pertanto, alla luce delle risultanze emerse, i poliziotti hanno denunciato i due stranieri e il consulente per i reati a loro addebitati.

Commenti Facebook

“Conoscere le malattie rare: Ricercatori e clinici dell’IRCCS Neuromed promuovono incontri con i cittadini

La scoperta di una malattia grave è il momento in cui intere esistenze cambiano. Nel dolore, nella preoccupazione e nello scrutare un futuro diventato improvvisamente cupo, c’è però un intero mondo con il quale condividere la propria preoccupazione e le proprie sofferenze. I medici conoscono bene le procedure, le persone vicine hanno un’idea abbastanza chiara di cosa si tratti.


E se tutto questo non ci fosse? È quello che succede a chi viene colpito da una malattia rara: non solo scoprirsi una patologia seria ma sapere che la gente attorno a noi non ne ha mai sentito parlare, il più delle volte neanche il proprio medico.

Per essere ufficialmente definita “rara” una patologia non deve superare i 5 casi su 10.000 persone.


Un numero che solo apparentemente sembra poco significativo. Nel mondo sono state infatti individuate tra le 7.000 e le 8.000 malattie rare, l’80% delle quali di origine genetica. In Europa si stima che le persone colpite siano circa 30 milioni, un milione in Italia, trecento milioni negli USA.


Le persone affette nel complesso da una delle tante patologie definite rare sono milioni e questo ne fa un problema molto serio. Ma gli individui colpiti da una specifica malattia sono veramente pochi. Questo aspetto comporta da una parte una oggettiva difficoltà a studiare la malattia per mancanza di un numero sufficiente di casi clinici, dall’altra riduce fortemente l’interesse delle industrie farmaceutiche ad investire nella ricerca di cure. E così le malattie rare sono state per anni vere cenerentole della ricerca e della medicina. Aumentarne la conoscenza è una priorità, dunque, a livello mondiale.

Va proprio in questa direzione l’opera dei ricercatori e dei medici dell’I.R.C.C.S. Neuromed promuovono ogni anno, in occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Rare (28 febbraio 2019)iniziative, incontri e approfondimenti dedicati alla conoscenza di queste patologie.

Oltre agli incontri con giovani e i cittadini quest’anno i componenti del Centro di Neurogenetica e Malattie Rare del Sistema Nervoso e degli Organi di Senso dell’I.R.C.C.S. Neuromedpromuoveranno martedì 19 febbraio 2019, a partire dalle ore 10.30l’iniziativa “Donare è raro”. Nella hall della Piattaforma poliambulatoriale della Clinica di Pozzilli, in Via Atinense, verrà offerto un sacchetto di agrumi, in cambio gli specialisti chiederanno solo due minuti di attenzione, per spiegare e conoscere le malattie rare.

“Sebbene apparentemente poco comuni, – spiega Alba Di Pardo, ricercatrice del Centro – le malattie rare oggi rappresentano una priorità per la salute pubblica e colpiscono più di 300 milioni di persone in tutto il mondo.

Aumentare la conoscenza di queste condizioni è essenziale non solo nell’ambito della ricerca scientifica, ma anche nella consapevolezza della gente. La giusta percezione da parte dei cittadini e il loro livello di informazione sono elementi cruciali per affrontare tutte le problematiche sociosanitarie associate a tali patologie. La nostra iniziativa, rara nel suo genere, – continua la ricercatrice – nasce dall’esigenza di creare una reale consapevolezza del fenomeno.

Entrare nelle case dei cittadini e sensibilizzarli nel proprio contesto familiare, potrebbe promuovere momenti di riflessione e condivisione dell’argomento e quindi un modo alternativo ed efficace per veicolare in maniera semplice e corretta le giuste informazioni. Sensibilizzare su questi temi, inoltre, oggi significa fornire ai cittadini e, in particolare ai giovani, gli elementi necessari per affrontare il fenomeno con maggiore consapevolezza per superare i pregiudizi, combattere la solitudine e l’emarginazione di cui sono spesso vittima i malati rari”.

Commenti Facebook

La IV Commissione licenzia la proposta di legge regionale sull’Istituzione del Parco Archeologico di San Vincenzo al Volturno

Licenziata dalla IV Commissione consiliare la mia proposta di legge regionale sull’Istituzione del Parco Archeologico Storico Naturale del sito di San Vincenzo al Volturno. Il Molise, dopo il Parco Regionale dell’Olivo di Venafro, potrà valorizzare un’altra area del territorio della provincia di Isernia, quella storica e archeologica del sito di San Vincenzo al Volturno.

Un’area già di per se importante. Di preminente interesse scientifico, il Monastero benedettino di San Vincenzo è da tempo meta turistica per appassionati, fedeli e studiosi che riconoscono l’unicità del sito grazie alle testimonianze storiche e archeologiche che fanno da cornice al complesso monastico esistente visto che il sito è conosciuto a livello mondiale per le presenze di archeologia preclassica, classica, medievale e post-medievale.

Lo scopo di questa Legge regionale, – afferma il consigliere regionale Massimiliano Scarabeo – è altresì legato alla valorizzazione e alla protezione ambientale di tutta la zona attraverso la ricostituzione e il miglioramento degli eco-sistemi naturali, il rispetto ecologico, naturalistico e paesaggistico del territorio, nonché la tutela della qualità dei corsi d’acqua e dei sistemi idrici, idrografici e idrogeologici ad esso collegati.

Ulteriori elementi che vanno a favore dello sviluppo del territorio che può sfruttarli promuovendo idonee azioni aventi scopi culturali, scientifici e didattici. Ma anche per aumentare le presenze turistiche, – conclude Scarabeo -che sicuramente potranno dare l’impulso giusto al tessuto economico e quindi occupazionale del territorio. Per tutte queste ragioni voglio rivolgere ai componenti di detta Commissione i ringraziamenti per il lavoro svolto.

Commenti Facebook

Termoli/ Consegna attestati ai partecipanti al “Corso di volontariato per detenuti”

Domenica 17 febbraio 2019 alle ore 11,00 durante la S. Messa, presso la parrocchia di San Timoteo in Termoli, saranno consegnati gli attestati di partecipazione al “Corso di volontariato per Detenuti” tenutosi nell’autunno scorso da ottobre alla fine di dicembre per complessivi 12 incontri.


Novantuno sono coloro che si sono iscritti e più settanta sono stati assidui, interessati e coinvolti nella partecipazione. Da parte di tutti sono stati espressi pareri e giudizi lusinghieri circa l’esperienza fatta.
L’ attestato è rilasciato a firma del presidente della Iktus Onlus, organizzatrice e promotrice degli incontri, del Vescovo Monsignor Gianfranco De Luca e della dottoressa Rosa La Ginestra, direttrice del carcere di Larino.

Infatti il corso è stato organizzato e promosso sinergicamente dalla Iktus Onlus, dalla Diocesi di Termoli -Larino e dal Carcere di Larino. Coloro che lo riceveranno saranno abilitati a prestare opera di volontariato presso il carcere di Larino o presso la Casa Famiglia “IKTUS Lucia e Bernardo Bertolino” che ospita detenuti per offrire loro una possibilità di reinserimento nella vita sociale e lavorativa.


Ancora una volta si è dimostrato che del carcere e, soprattutto, dei detenuti in esso accolti, si deve parlare. Occorre proporre una cultura della solidarietà e della prossimità espressi attraverso le più svariate forme di volontariato.
Dopo la messa, coloro che vorranno, si recheranno nella casa famiglia per condividere un momento di convivialità con gli ospiti li accolti.

Si coglie l’occasione per ringraziare tutti i relatori del corso, tutti i partecipanti e coloro che hanno collaborato per la sua realizzazione. Una grande ed edificante testimonianza di interesse, di coinvolgimento e di partecipazione.

Commenti Facebook

Coldiretti: danni da cinghiali e burocrazia, le maggiori criticità riscontrate su territorio

coldiretti-logo1

Si è concluso a Montenero di Bisaccia il primo ciclo di assemblee territoriali che Coldiretti Molise sta tenendo in tutta la regione con i propri associati. Nel corso degli incontri, di carattere organizzativo-sindacale, sono state ripercorse, anche con supporti video, le battaglie e le grandi conquiste ottenute da Coldiretti negli ultimi anni a sostegno delle aziende agricole e a tutela dei consumatori.

Azzeramento dell’Irap, Irpef e Imu in agricoltura, obbligo di etichettatura d’origine di un numero sempre crescente di prodotti ma anche accordi di filiera, solo per citare alcune vittorie riportate dalla maggiore Organizzazione professionale agricola.

“Siamo molto soddisfatti – ha affermato il delegato confederale di Coldiretti Molise, Giuseppe Spinelli – per la partecipazione dei nostri soci a tutti gli incontri che abbiamo tenuto nelle ultime settimane. Ciò dimostra – ha osservato Spinelli – che, nonostante il periodo di crisi che sta vivendo il settore con effetti che si riflettono anche sulla rappresentanza, gli associati di Coldiretti restano uniti e compatti all’interno della propria Organizzazione, consapevoli del valore e della concretezza delle battaglie che ci vedono tanto al loro fianco quanto a quello dei consumatori, primi alleati nella difesa della genuinità dei prodotti e del vero Made in Italy che l’agricoltura quotidianamente produce.

Nel corso dei dibattiti scaturiti durante gli incontri, sono emerse una serie di criticità che spaziano dai danni da fauna selvatica, passando per la mancanza di infrastrutture e la necessità di abbattere i tempi della burocrazia “che – ha sottolineato Giuseppe Spinelli – troppo spesso rallenta se non addirittura blocca le volontà ad intraprendere delle nostre aziende”.

Riguardo ai danni da fauna selvatica, è stato ricordato che i cinghiali producono danni al patrimonio agricolo e zootecnico di circa 500 mila euro l’anno. Danni che, al di la dalle cifre economiche, stanno mettendo in ginocchio sempre più aziende ormai impossibilitate a coltivare terreni in quanto divenuti ormai regno incontrastato di branchi sempre più numero di ungulati che devastano intere coltivazioni. Inoltre, stando ai dati della Regione Molise, dal 2013 al giugno 2016, questi hanno provocato 153 sinistri stradali, con una media, escluso il 2016, di 47 incidenti l’anno. Per questo Coldiretti ha presentato al Presidente della Regione e all’Assessore all’Agricoltura, un articolato Piano di controllo della fauna selvatica che, tra le varie misure, include anche la ‘caccia di selezione’, approvata recentemente dalla Regione Molise ma che non riteniamo sufficiente a risolvere il problema”.

Non meno grave, poi, il problema della burocrazia che viene vista dalle imprese agricole quale il peggior nemico. “Un ‘nemico’ – ha assicurato il delegato confederale Spinelli – che Coldiretti è in grado di combattere da subito con l’avvio del Super Caa. L’idea di questo “strumento normativo” è nata nel 2011 grazie ad una lungimirante intuizione dell’assessore all’Agricoltura, Nicola Cavaliere. Questo strumento consentirebbe ai Caa, su delega della Regione, di assolvere ad una serie di funzioni, fra cui anche quella del rilascio ‘a vista’ dei libretti UMA per l’acquisizione di gasolio ad accise agevolate. “La sua attivazione – osserva Spinelli – consentirà di ottenere il duplice vantaggio di velocizzare i servizi e nel contempo sgravare di varie incombenze il personale della Regione che in tal modo potrebbe essere impiegato su altri fronti. Coldiretti è pronta a partire con questi servizi, aspettiamo solo che l’assessorato firmi il decreto che lo renda operativo”.

Altro importante argomento che ha tenuto banco nel corso degli incontri ha riguardato gli accordi di filiera.

L’agricoltura ha necessità di operare n un quadro di certezze, specie dal punto di vista economico; tali strumenti consentono di creare le condizioni di equilibrio tra i vari componenti della filiera, garantendo innanzitutto il prezzo finale del prodotto all’imprenditore, che unitamente agli altri attori della filiera, trasformazione e commercializzazione, beneficiano delle sinergie che si vengono a creare.

Un esempio è quello della filiera cereali che ha visto Coldiretti protagonista nel realizzare un contratto pilota per la coltivazione, produzione e commercializzazione del seme “Senatore Cappelli”.

Per ciò che concerne il comparto zootecnico è emersa la estrema criticità che accompagna da qualche anno l’attività allevatoriale, per superare la quale, è necessario predisporre un Piano regionale straordinario di settore mirante al miglioramento sanitario e strutturale delle aziende, rendendole più moderne ed efficienti a beneficio della produzione e della qualità del prodotto, molto spesso penalizzato dalla assenza di strumentazioni tecnologiche innovative e da una scarsa propensione al miglioramento della genetica che in un mercato globalizzato può di certo fare la differenza in termini di distintività.

Commenti Facebook

Comune di Casacalenda, due bandi per Ragioniere e Geometra

Il Comune di Casacalenda ha pubblicato due concorsi per l’assunzione a tempo indeterminato e pieno delle seguenti figure professionali:
– n. 1 Istruttore Amministrativo Contabile – Ragioniere – Cat. C posizione economica C1.
– n. 1 Istruttore Tecnico Amministrativo – Geometra – Cat. C posizione economica C1. La risorsa sarà assegnata all’Area Tecnica.

La scadenza per la consegna delle candidature è fissata per il giorno 24 Febbraio 2019.

REQUISITI
I candidati interessati ai concorsi del Comune di Casacalenda dovranno essere in possesso dei requisiti generici :
– cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie previste dai bandi;
– età non inferiore agli anni 18 e non superiore al limite massimo di età previsto dalle norme vigenti per il collocamento a riposo, alla data di scadenza del bando;
– idoneità fisica all’impiego:
– iscrizione nelle liste elettorali oppure, per coloro che non sono cittadini italiani, il godimento dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza o di provenienza;
– essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi militari di leva (per gli obbligati ai sensi di legge);
– non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto d’impiego con la Pubblica Amministrazione;
– non essere stati dispensati dal servizio oppure non essere stati licenziati a seguito di procedimento disciplinare oppure, previa valutazione, a seguito del l’accertamento che l’impiego venne conseguito mediante produzione di documenti falsi e comunque con mezzi fraudolenti;
– possedere la patente di guida della categoria B o superiore.

Inoltre, in base alla mansione per cui si concorre, si richiede il possesso dei seguenti requisiti specifici:
ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO CONTABILE RAGIONIERE
– diploma di Ragioniere o altro titolo di studio equipollente o equiparato assorbente;
ISTRUTTORE TECNICO AMMINISTRATIVO GEOMETRA
– diploma di geometra o altro titolo di studio equipollente o equiparato o assorbente;
– abilitazione all’esercizio della relativa libera professione.

BANDI

Commenti Facebook

Il Carnevale di Larino 2019. il programma

L’Associazione Larinella e il Comune di Larino hanno presentato il programma della manifestazione, che quest’anno debutta tra i 27 Carnevali Storici d’Italia riconosciuti dal MiBAC.
Protagonisti assoluti saranno i giganti di cartapesta realizzati dalle sei associazioni dei gruppi costruttori che negli ultimi sei mesi hanno creato delle vere e proprie opere d’arte in movimento.
Le sfilate si svolgeranno nei primi due weekend di marzo.

  • Sabato 2 marzo alle ore 17.00 ci sarà l’apertura della sfilata notturna dei giganti di cartapesta.
    Ospite speciale sarà Vittoria Markov, ballerina di Amici ’16.
  • Domenica 3 marzo alle ore 11.00 ci sarà uno spettacolo di artisti di strada che anticiperà la sfilata dei giganti di cartapesta che comincerà alle ore 11.30 e proseguirà fino alle ore 18.30. Ospiti speciali saranno Marta e Modesto Faiola, campioni di danze latinoamericane.
    La manifestazione proseguirà in piazza con lo show del comico di Zelig e Strafactor, Fabio Celenza.
    Seguirà, alle 19.30, il concerto della Cover Band “Pink Floyd Night”.
    Per i più giovani, a partire dalle 21.00, ci sarà un Dj Set con ANDJ.
  • Sabato 9 marzo alle ore 17.00 si rinnova l’appuntamento con la sfilata notturna dei giganti di cartapesta.
    Ospite speciale sarà Sossio Aruta, direttamente da Uomini e Donne.
  • Domenica 10 marzo alle ore 11.00 ci sarà uno spettacolo circense a cura de “Il Circo Incantato”. Alle 12.30 si aprirà la sfilata conclusiva che proseguirà fino alle 19.00. Seguirà la premiazione del Concorso Mascherato, dei Corpi di Ballo e dei Carri Allegorici.
    Per concludere la manifestazione, a partire dalle ore 21.00, ci sarà un Dj Set in piazza con Dj AmbraMarie, di RadioFreccia.

Durante le quattro sfilate ci sarà intrattenimento e animazione con giocolieri, clown, trucca bimbi, spettacoli di magia e un’area dedicata ai gonfiabili.

La manifestazione è stata organizzata dall’Associazione Larinella e dal Comune di Larino con il sostegno del MiBAC, oltre che al contributo di attività locali che hanno creduto nelle potenzialità promozionali dell’evento tra cui Bar San Leonardo Larino, Despar di Miscione e Di Maria, Me.ca Poce Termoli.

Commenti Facebook

San Martino in Pensilis: controlli preventivi dei Carabinieri, foglio di via per 4 pregiudicati rumeni

Controlli straordinari sono stati predisposti dai Carabinieri della Compagnia di Larino nel Comune di San Martino in Pensilis (CB), al fine di prevenire furti in abitazioni, truffe, e altri reati predatori.


Negli ultimi giorni, pattuglie del Nucleo Operativo e Radiomobile e della Stazione territorialmente competente, hanno eseguito numerosi posti di controllo nel corso dei quali sono state identificate molte persone tra conducenti e passeggeri, ed eseguite, nei casi sospetti, perquisizioni per la ricerca di armi, droga e refurtiva.
In tale contesto sono state intercettate, in particolare, 4 persone con precedenti a vario titolo per reati, prevalentemente, contro il patrimonio.
Nello specifico un 30/enne, un 24/enne, una 29/enne e una 22enne tutti di origine rumena, di fatto residenti a Foggia, sono stati sorpresi nel centro abitato di San Martino in Pensilis, nei pressi di abitazioni abitate, principalmente, da anziani.
I quattro, non avendo valide giustificazioni circa la loro presenza in quel Comune, sono state fermate dai Carabinieri ed accompagnate presso gli uffici della locale stazione.
In considerazione dei loro precedenti penali, tra l’altro anche specifici relativi a truffe perpetrate ai danni di anziani, e non potendo escludere che fossero intenzionati a perpetrare altre simili azioni delittuose, sono state avviate nei loro confronti le procedure per l’applicazione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio, consistente nel rimpatrio con divieto di ritorno in quel centro abitato.

Commenti Facebook

TPL, Testamento (M5S) replica all’assessore Niro: utilizzi il suo tempo per lavorare

Di seguito la nota della Portavoce alla Camera dei Deputati del Movimento Cinque Stelle per il Molise On. Rosalba Testamento in risposta ad assessore regionale ai Trasporti Vincenzo Niro su trasporto pubblico locale.


Essendo stata chiamata in causa dall’assessore regionale Vincenzo Niro, ritengo un atto di buona educazione dare una risposta.
Intanto ha messo a confronto delle regioni ritenendole di uguale superficie e ciò non è corretto, in quanto Basilicata, Umbria e Marche hanno un’estensione doppia del Molise e le altre regioni da lui citate sono rispettivamente il triplo (Campania) e il sestuplo (Lombardia) della superficie molisana ed hanno un volume di traffico maggiore.


Senz’altro Molise e Basilicata nella tabella di distribuzione dei fondi del trasporto pubblico locale risultano fanalino di coda.
Poiché i criteri adottati nella distribuzione dei fondi sono in vigore da vari anni, chiedo all’assessore Niro: come mai nella precedente legislatura come Presidente del Consiglio regionale e potendo contare anche su un governo nazionale pure di centrosinistra, non si è adoperato per migliorare tali criteri?


Inoltre, come mai si è opposto alla proposta di revoca delle concessioni?
Utilizzi il suo tempo e il suo ruolo, peraltro pagato profumatamente dai cittadini, non per fare polemiche pretestuose ma per lavorare e contribuire a un trasporto pubblico locale più efficiente.


Io senz’altro mi adopererò affinchè vi sia in futuro una percentuale maggiore di fondi destinati al Molise ma se ha veramente a cuore l’interesse dei cittadini molisani e dei lavoratori, pubblichi entro marzo il bando per il gestore unico del trasporto pubblico extraurbano, che peraltro continua solo a promettere, al pari dei suoi predecessori. Faccia in fretta perché sulla base dell’ultimo Decreto Semplificazione, recentemente approvato, chi non procede all’espletamento delle gare andrà incontro a forti penalizzazioni.


Colgo, quindi, l’occasione di questo chiarimento per invitare l’assessore Niro a un maggiore e più efficace impegno, affinché gli autisti, che “con tanta cortesia e disponibilità” ha incontrato lo scorso Agosto, vengano retribuiti in maniera puntuale, in modo che non siano più costretti a ricorrere alle vie legali per poter ottenere gli arretrati o alle banche per far fronte alle spese familiari.
L’assessore è mai rimasto senza stipendio a fine mese?

Commenti Facebook

‘Palaltrisport’ / iniziati i lavori per la nuova struttura a Termoli

Sono iniziati i lavori per la realizzazione del ‘Palaltrisport’ la nuova struttura sportiva dedicata agli sport così detti ‘minori’.

La struttura polifunzionale che sorgerà in via Pertini prevede un campo polivalente di circa 650 mq con copertura tensostatica in legno lamellare e membrana di copertura in pvc, e una costruzione adiacente adibita a spogliatoi e servizi igienici di circa 72 mq.

Il Palaltrisport ospiterà discipline sportive quali la ginnastica (artistica e ritmica), la scherma, il pugilato, le arti marziali e molti altri sport che fino ad oggi in città non hanno trovato spazi idonei.

Il 14 febbraio 2019, i mezzi sono entrati nell’area di cantiere ed hanno iniziato a lavorare all’attuazione del progetto realizzato dalle società Blu Costruzioni, Del Re Immobiliare e Tecnolian.

Il nuovo spazio voluto dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Angelo Sbrocca sarà a disposizione delle associazioni sportive che intenderanno avvalersi della nuova struttura per svolgere le loro attività.

Commenti Facebook

TEMPO LIBERATO

Salute/ Per aiutare i bambini a guarire dai tumori maligni serve un’equipe formata da...

Oggi si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale contro il cancro infantile (ICCD), istituita nel 2002 dalla Childhood Cancer International...

Meteo/ Weekend con meteo incerto

Il meteo del weekend con ultime correnti più fredde orientali al Sud. Poi spazio all’alta pressione sabato e domenica. Temperature in aumento

Salute/Cioccolato, delizia per palato ed umore

Non poteva mancare una nota dolce, nella Rubrica sulla Salute, dedicata ad alimenti e sport, proprio oggi 14 febbraio. Sicuramente il "...

CAMPOBASSO

Agromafia/in tavola da mozzarella con soda a lifting di pesce. Nei mercati di Campagna...

“Bisogna assicurarsi che tutti i prodotti che arrivano sulle nostre tavole rispettino gli stessi criteri, garantendo che dietro gli alimenti in vendita...

Petrella/ Ampliato il sistema di videosorveglianza. Soddisfazione del Sindaco Amoroso

A meno di due anni dall’entrata in funzione del sistema di videosorveglianza comunale, realizzato con fondi propri dall’Amministrazione del Sindaco AMOROSO, da...

Campobasso/ Un lettore chiede l’istituzione del Comando legione Carabinieri Molise

Lettera in redazione Egregio signor presidente del Consiglio dei Ministri, onorevole Giuseppe Conte, Natalino Stocco, nativo della provincia di Rovigo e residente...

ISERNIA

Polizia di Stato – Isernia: denunciati un consulente del lavoro e due cittadini...

Nell’ambito dell’attività di rilascio e di rinnovo di permessi di soggiorno da parte dell’Ufficio Immigrazione della Questura d’Isernia, sono stati denunciati all’Autorità...

“Conoscere le malattie rare: Ricercatori e clinici dell’IRCCS Neuromed promuovono incontri con i cittadini

La scoperta di una malattia grave è il momento in cui intere esistenze cambiano. Nel dolore, nella preoccupazione e nello scrutare un...

Cattolici, islamici e buddisti ad Isernia uniti per la pace. Ad isernia la quinta...

Domenica 17 febbraio presso l’auditorium “Unità d’Italia” di Isernia si svolgerà la quinta edizione della preghiera interreligiosa per la pace, organizzata dall’Azione...

TERMOLI

Termoli/ Consegna attestati ai partecipanti al “Corso di volontariato per detenuti”

Domenica 17 febbraio 2019 alle ore 11,00 durante la S. Messa, presso la parrocchia di San Timoteo in Termoli, saranno consegnati gli...

San Martino in Pensilis: controlli preventivi dei Carabinieri, foglio di via per 4 pregiudicati...

Controlli straordinari sono stati predisposti dai Carabinieri della Compagnia di Larino nel Comune di San Martino in Pensilis (CB), al fine di...

‘Palaltrisport’ / iniziati i lavori per la nuova struttura a Termoli

Sono iniziati i lavori per la realizzazione del ‘Palaltrisport’ la nuova struttura sportiva dedicata agli sport così detti ‘minori’.

EDITORIALI

Il caso/ Le finte crisi e il balletto dei politici

Commentare gli ultimi eventi politici molisani non è facile, soprattutto nel tentativo di dare una 'ratio' allo sviluppo di situazioni che un...

Molise, la regione ‘verde’ distrutta dalla politica

E' un quadro impietoso quello che emerge dall'ultima statistica sulla qualità della vita, redatta dal quotidiano economico 'Il Sole 24 Ore'. Il...

Molise, cervelli in fuga, resta il deserto

Ci sono statistiche che per un giornalista è difficile commentare senza farsi condizionare, anche negativamente; così apprendere quello che si sapeva, o almeno sospettava,...
WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux