Pax Christi/L’ennesima tragedia in mare dei profughi ci tramortisce e ammutolisce

640

Ci è stato insegnato in tutti i modi che ciò che è importante, ciò che è prezioso, deve essere sottratto al discorso mondano delle parole quotidiane, non deve essere nominato invano.Ma questa volta ci sembra di capitale importanza esprimere la nostra riprovazione totale, che non può non accompagnarsi alla condanna dello sfruttamento sistemico  delle zone povere di interi continenti, della difesa armata delle frontiere dei popoli e del commercio di armi. Se vengono meno questi falsi capisaldi, propri di un sistema della “sicurezza” per pochi, nessuno rischierà la vita come le vittime di questi giorni, di questi anni.

Alla vigilia della visita del Papa ad Assisi, occasione per rimettere in discussione le ricchezze della chiesa, vorremmo che non significasse un falso impoverimento, ma un mettere le ricchezze a disposizione dei poveri.È possibile contattare l’Ufficio Stampa del Movimento cattolico all’indirizzo mail [email protected]

Commenti Facebook