Il Comune di Pietracatella aderisce per il 6° anno consecutivo alla Festa dell’Albero

586

Sabato 23 novembre la Scuola Primaria Carfagna e il Comune di Pietracatella aderiscono, per il 6° anno consecutivo, alla “Festa dell’Albero 2013” promossa da Legambiente. Una grande giornata d’informazione e sensibilizzazione, giunta al diciannovesimo anno, che vuole anche stimolare un confronto con le istituzioni perché il verde urbano è un servizio, oltre che un diritto, e la sua cura non può ‘durare’ un solo giorno. Un modo per rendere partecipi e protagonisti i cittadini che, a partire da questa giornata, vorranno segnalare durante la manifestazione della Festa dell’Albero degrado, criticità e casi in cui il verde ha avuto la meglio sul grigio, grazie a persone che si sono attivate per restituire ai diversi luoghi aree green, piccole e grandi.

Quest’anno l’appuntamento per i ragazzi delle scuole, per le squadre di volontari e alcuni rappresentanti di Legambiente Molise, è alle ore 10.00 sul Belvedere di Pietracatella. Successivamente i piccoli e grandi partecipanti, coadiuvati dagli addetti comunali, avranno modo di piantare, in diverse aree urbane, nuovi giovani alberi. Per l’edizione 2013 la scelta sugli alberi da utilizzare è ricaduta sugli arbusti a latifoglie.
Gli alberi non sono semplici ornamenti: puliscono l’aria, contrastano l’effetto serra, sostengono saldo il terreno e mitigano i mesi più caldi con la propria ombra. Sono spesso argine al cemento, danno colore al grigiore cittadino e ci concedono aree libere dal traffico e dai suoi rumori. Infine il verde urbano crea spazi di socializzazione e gioco, migliora la qualità della vita e l’aspetto dei nostri quartieri. Piantare un albero è un gesto d’amore e di fiducia nel futuro. Un’azione generosa che porterà benefici a tutti. Cicerone amava scrivere: “I vecchi piantano alberi che gioveranno in un altro tempo”. Quel tempo è quello delle nuove generazioni, lasciare loro un albero significa contribuire ad un futuro più ecosostenibile e verde. Anche a Pietracatella lo scopo è questo: lasciare alle nuove generazioni più verde e meno cemento. Come sottolinea anche il consigliere comunale Gianpiero Mastrogiorgio, che si è occupato dell’organizzazione della manifestazione:“La campagna centra l’attenzione sulla legge che prevede l’obbligo per il comune di residenza di porre a dimora un albero per ogni neonato, a seguito della registrazione anagrafica. La ricchezza del nostro piccolo paese è nei nostri figli che devono avere la possibilità di godere di ampi spazi. Fortunatamente -prosegue Mastrogiorgio – in paese abbiamo ancora una media di nascite che contraddice, in parte, le stime nazionali”.
La “Festa dell’Albero” promossa da Legambiente vuole celebrare l’importanza del verde urbano, degli alberi per la vita dell’uomo e del delicato equilibrio del Pianeta. “Una grande giornata di cittadinanza attiva volta a riscoprire il verde nelle nostre città, sempre più nascosto tra degrado e cemento, e porre l’attenzione su un elemento essenziale per l’ambiente e la qualità della vita dei cittadini – dice Legambiente – Centinaia di persone, con le scuole in prima fila, sono coinvolte nella piantumazione di nuovi alberi, per dare respiro alle aree verdi dei nostri comuni e per stimolare una partecipazione attiva alla gestione dell’ambiente che ci circonda e di cui tutti facciamo parte”.

Commenti Facebook