UniMol con il Centro di ricerca (Biocult) in Argentina: capofila del progetto Erasmus+ Capacity Building EARTH

135

UniMol continua a rafforzare il suo ruolo internazionale. In questi giorni infatti, la prof.ssa Letizia Bindi, docente di Antropologia Culturale, sta svolgendo una missione istituzionale e scientifica in Argentina su una doppia linea di attività ed interventi. Una prima la vede presiedere, in questi giorni di luglio, oggi compreso, lo Steering Committee del progetto Erasmus Plus “EARTH” (Education Agriculture Resources for Territories and Heritage) presso la sede dell’Università Provincial del Suroeste e l’Università Nacionál del Sur di Bahia Blanca.


Nella seconda sta avviando, attraverso una continua serie di incontri e confronti, soprattutto con studiosi e ricercatori di altre Università dell’area patagonica, una significativa rete di cooperazione con l’obiettivo di strutturare un progetto di ricerca Horizon 2020 sui temi del pastoralismo tradizionale e della transumanza e della transumanza dinanzi alle trasformazioni socio-economiche della contemporaneità.


Per quanto concerne EARTH si tratta di un Progetto Erasmus+ di cooperazione interuniversitaria per la formazione, coordinato da UniMol, incentrato sui temi dello sviluppo rurale territoriale sostenibile e partecipativo in Europa e in America Latina (in Italia, Francia, Spagna, Argentina, Paraguay e Bolivia).


Sta entrando, ormai, nel pieno delle sue attività impegnando tutti i partner nella realizzazione di luoghi virtuali – website, piattaforme digitali per la fruizione di lezioni e contenuti online – e di prodotti concreti finalizzati tanto alla realizzazione dei 6 corsi online che si terranno nell’Autunno prossimo, quanto alla preparazione delle sei summer/winter school internazionali che si realizzeranno in ciascuno dei Paesi coinvolti a partire dall’estate 2020.


In tale fase progettuale la prof.ssa Bindi è coadiuvata, nella realizzazione delle molteplici attività, dal prof. Angelo Belliggiano di UniMol come coordinatore del partenariato europeo e dal prof. Marcelo Sili, dell’Università di Bahia Blanca come coordinatore per i Paesi latinoamericani.
Entrambe le iniziative scientifiche sono inserite nel programma di attività nazionali e internazionali del Centro di Ricerca ‘BIOCULT’ sulle ‘Risorse bio-culturali e lo sviluppo locale’, operante all’Università del Molise dal 2016.

Commenti Facebook