Partito il cineforum della “Dante Alighieri”

757

Con la proiezione di “La migliore offerta” di Giuseppe Tornatore si è tenuto ieri pomeriggio, presso la sala convegni della Biblioteca provinciale Albino di Campobasso, il primo dei tre appuntamenti sull’arte nel cinema organizzati dalla “Dante Alighieri”. “Apriamo – ha spiegato Bibiana Chierchia, presidente dell’associazione – un’altra pagina importante delle proposte culturali del nostro comitato: apriamo e ampliamo dall’ambito prettamente linguistico e letterario al concetto totale e totalizzante dell’arte. In questo scorcio di anno associativo 2013 e, in prospettiva, con l’apertura del 2014 abbiamo scelto di usare la straordinaria forma artistica del cinema per riflettere e dibattere sia sull’arte come categoria dell’esistenza sia sul patrimonio storico-artistico della nostra regione, patrimonio ricchissimo e meraviglioso”.

L’introduzione della visione della pellicola è stata affidata ad Adele Giordano, membro del direttivo del comitato, che, dopo aver magistralmente fornito alla platea i diversi piani interpretativi del noir, ha sottolineato come il cinema sia ormai diventato “la nuova letteratura. Si è passati dalla semplice associazione di immagini di un tempo alla robustezza attuale del messaggio”.
Inserito nello stesso percorso, lunedì 2 dicembre alle ore 17.00, sempre presso la sala convegni dell’Albino, si terrà un seminario su “Il patrimonio storico artistico nel Molise”. Il relatore sarà il soprintendente per i Beni Storici Artistici e Etnoantropologici del Molise, Daniele Ferrara.
Seguiranno, il 20 dicembre prima e poi nel corso del mese di gennaio, le proiezioni dei film “La ragazza dall’orecchino di perla” di Peter Webber e “Frida” di Julie Taymor.

Commenti Facebook