“L’avvocato specialista. Luci ed ombre”, tavola rotonda per confrontarsi su Regolamento firmato dal ministro Orlando

662

Nell’ambito della quinta edizione de “Le Associazioni incontrano il foro”, venerdì 4 dicembre 2015, protagonista la tavola rotonda “L’Avvocato Specialista. Luci e Ombre”. Appuntamento, dalle 16.00, all’hotel San Giorgio di Campobasso. L’iniziativa, per la prima volta, impegna tutte le associazioni forensi aderenti che hanno fornito un proprio fattivo contributo coinvolgendo prestigiosi esponenti nazionali. Questi ultimi rappresenteranno le diverse posizioni delle rispettive Associazioni in merito al Regolamento per il titolo di specialista, tematica sulla quale restano forti dubbi. C’è chi infatti sostiene la necessità della specializzazione e chi, invece, è perplesso, a tal punto da formalizzare una impugnativa dinanzi al giudice amministrativo, così come avvenuto nel caso dell’ANF. L’Associazione Nazionale Forense, dopo la pubblicazione de Il regolamento del Ministero della Giustizia n. 144 del 12.8.2015, ha da subito richiamato le criticità già evidenziate durante l’iter di approvazione. Posizioni condivise anche da altre componenti dell’Avvocatura che hanno rilevato più di qualche stortura. Scetticismo sul come le specializzazioni sono state realizzate, sul come il regolamento ministeriale ha tradotto in concreto la norma primaria costituita dall’art. 9 della legge ordinamentale forense, sul criterio con cui si è pervenuti all’individuazione dei settori di specializzazione e sulla previsione di un colloquio dinanzi al CNF nel caso di domanda per il conseguimento del titolo per comprovata esperienza. Poi la questione formazione, con il coinvolgimento delle Università
Sui numerosi aspetti, compresa la facoltà, intesa come opportunità, per gli stessi avvocati di accedere alla specializzazione, si aprirà l’ampio dibattito Interverranno: l’avv. Marcello PACIFICO, presidente Nazionale A.N.F.; l’avv. Domenico CIRUZZI, vice presidente nazionale U.C.P.I.; l’avv. Celeste ATTENNI, segretario nazionale di CamMiNo; l’avv. Marina BLASI, componente del Consiglio Direttivo Nazionale dell’A.I.A.F., presidente dell’A.I.A.F. Lazio: l’avv. Carlo Maria PALMIERO, presidente della Camera Civile di Aversa; l’avv. Michela LABRIOLA, componente dell’Esecutivo Nazionale dell’Osservatorio sul Diritto di Famiglia, presidente Sezione di Bari; l’avv. Marco ANGIOLILLO, delegato OUA Distretto Molise. L’evento sarà moderato dall’avv. Demetrio RIVELLINO, presidente COA di Campobasso. L’avv. Nunzio LUCIANO porterà i saluti di Cassa Forense. La partecipazione all’evento darà diritto a n.3 crediti formativi in materia deontologia obbligatoria.

Commenti Facebook