Integrazione sociale dei detenuti e filiera corta: al mercato di Campagna Amica della Coldiretti i prodotti coltivati all’Agrario di Campobasso

731

Al mercato del giovedì di Campagna Amica promosso dalla Coldiretti in piazza Vittorio Emanuele a Campobasso anche i prodotti dell’orto dell’Istituto Professionale per l’Agricoltura e l’Ambiente ‘Leopoldo Pilla’. Da domani mattina, giovedì 3 dicembre, infatti, nell’apposito stand sarà possibile acquistare ciò che viene prodotto dall’Agrario di viale Manzoni. Presenti i detenuti del carcere di Campobasso che grazie al protocollo d’Intesa siglato tra la scuola, la casa circondariale del capoluogo e la Provincia, hanno avuto l’opportunità di prendere parte al progetto ‘Scuola senza sbarre’.L’iniziativa ha previsto, infatti, per i detenuti, l’opportunità di potersi occupare del vigneto e del frutteto, operando nell’azienda agricola gestita dalla scuola, dotata tra l’altro di una serra didattica, dove nel periodo invernale vengono messe a dimora varie specie di semi di ortaggi e fiori.

Dunque una scuola che, attraverso attività pratiche, favorisce sia l’integrazione sociale dei detenuti, sia il rilancio dell’agroalimentare. Il tutto avviene puntando sulla produzione a chilometro zero che ben interpreta l’esempio concreto di filiera corta, continuamente sostenuta e difesa proprio dalla Coldiretti Molise, perché capace di garantire freschezza, stagionalità del prodotto, assenza di costi aggiuntivi e tipicità del territorio.

Proprio il Pilla di Campobasso lo scorso 25 settembre per il Progetto ‘Scuola senza sbarre’ è stato insignito di un importante riconoscimento nell’ambito di ‘OSCAR Green 2015 – Italia per EXPO, il premio promosso da Coldiretti Giovani Impresa, nella categoria ‘Paese Amico’, relativo a quelle istituzioni pubbliche che hanno dato il loro contributo per l’attuazione dei progetti promossi da Coldiretti.

Commenti Facebook