Campobasso / Successo al Savoia per l’evento di beneficenza del Rotary club

153

Ancora il Rotary Club di Campobasso con un grande evento al meraviglioso Teatro Savoia lo scorso 16 dicembre; evento che, iscritto nel tabellone delle festività natalizie del Comune, è stato realizzato per la raccolta fondi da destinare alla costruzione del Parco Giochi Inclusivo in villa Comunale de Capoa, su di un’area già messa a disposizione del Comune di Campobasso, il cui progetto, redatto gratuitamente da due soci del Club, è in procinto di essere approvato. Parco Inclusivo perché consentirà a bambini disabili e non di giocare insieme, abbattendo tutte le barriere, fisiche e soprattutto psicologiche. Un Parco Giochi che sarà gestito da personale specializzato del Centro Documentazione Handicap, in collaborazione con il CNIS – Coordinamento Nazionale Insegnanti Specializzati, che ne sarà Ente Attuatore.
L’evento al Teatro Savoia è stato di notevole spessore. Dopo i saluti ed i ringraziamenti da parte del Presidente del Rotary Club Gianni Palange, è stata rappresentata la Commedia musicale di Garinei e Giovannini “Se il Tempo fosse un gambero”, magistralmente eseguita dalla compagnia teatrale “Associazione culturale Musicalmente Mirabello” di Mirabello Sannitico, diretta dal bravissimo Maestro Tiziano Baranello.
Tutti e sedici gli attori, ad iniziare da Giovanni Di Lella e Luciana Varriano, protagonisti della Commedia, hanno dimostrato, sebbene attori amatoriali, di non invidiare nulla ad attori protagonisti di nota fama che in passato hanno recitato e cantato nella stessa commedia. Gli attori di Mirabello Sannitiche hanno dimostrato grandi capacità di recitazione e di canto, con le bellissime musiche di Armando Trovaioli. Hanno saputo reggere la pressione che ha creato la presenza in Teatro di oltre quattrocento persone, recitando, cantando e ballando con la stessa bravura che solo attori professionisti sanno dimostrare.
L’invito che, con l’occasione, fa il Presidente del Rotary Club Gianni Palange, agli imprenditori molisani è di partecipare alla realizzazione del Parco Giochi mettendo a disposizione una propria elargizione liberale o un gioco di quelli che dovranno essere acquistati o partecipando gratuitamente alla realizzazione di una piccola parte delle opere da realizzare. Naturalmente saranno ricordati per la loro azione umanitaria sul totem che verrà sistemato all’interno del Parco Giochi e che elencherà i nominativi dei benefattori.

Segreteria RC Campobasso

Commenti Facebook