Termoli Musica, è la volta di Pierre Boucharlat

869

Sarà Pierre-Laurent Boucharlat ad allietare il pubblico termolese il prossimo 23 novembre alle ore 18,00 in Galleria Civica. Prosegue quindi con un artista di grande spessore la rassegna ‘Termoli Musica’ curata dall’associazione Onde Serene, che sta già riscuotendo un grande successo in città.

Biografia di Pierre-Laurent Boucharlat
Esegue il suo primo concerto con l’orchestra all’età di 13 anni e tiene il suo primo rècital a 15 anni.
Dopo aver conseguito il Premio al Conservatorio Nazionale Superiore di musica di Lione è ammesso all’unanimità nel terzo ciclo a Parigi.
Premiato in concorsi internazionali (Premio Spedidam, Premio Darius Milhaud), successivamente è stato invitato in numerosi festival in Francia e all’estero.
Nel 2000 ha registrato « live » l’integrale dei 24 Studi di F. Chopin acclusi con la rivista nazionale di pianoforte le Magazine ricevendo ampi consensi dalla critica.
Inizia una intensa carriera nei principali paesi europei (Francia, Russia, Germania, Svizzera, Italia, Spagna, Turchia e Macedonia) e in America (Stati Uniti, Canada e prossimamente in Messico).
Si produce regolarmente in rècital o come solista con l’orchestra, oppure in formazioni da camera rinomate come il Trio Promèteo.Ha collaborato con illustri musicisti quali Pascal Amoyel, P. Bernold, E. Bertrand, D. Bismuth, N. Dautricourt, F. Hèau, V. Tchijk, H. Ticciati e il quartetto Archimede.
Nell’ultimo anno le televisioni francesi (France 2 e France 3) così come TLM hanno filmato più volte i suoi concerti.
E’ stato invitato diverse volte in diretta su France Musique nel 2012, con Anne Roumanoff nell’ambito delle « Giornate Eric-Emmanuel Schmitt ».
Pierre-Laurent Boucharlat con Karine Locatelli, realizza la programmazione musicale del Festival Musicale di Tricastin ed è direttore artistico della stagione dei concerti dell’associazione Ecully Musical.
La sua discografia comprende diversi CD dedicati a Beethoven (Sonate), Schumann e Moussorgski (Quadri di un’esposizione), Liszt, e ancora « L’ame Slave » registrata live con la grande cantante russa Elena Sommer.
Prossimamente la sua registrazione del Carnevale degli animali di Saint-Saens registrata per France Musique 2012 sarà edita da A. Michel.

Programma

Ludwig van Beethoven : il Titano
L. van Beethoven Sonata op. 27 n.2 “Al chiaro di luna”
(1770-1827) Adagio sostenuto
Allegretto
Presto agitato

L. van Beethoven Sonata op. 57 “Appassionata”
(1770-1827) Allegro assai
Andante con moto
Allegro, ma non troppo – Presto

L. van Beethoven Sonata op. 111
(1770-1827) Maestoso — Allegro con brio ed appassionato
Arietta: Adagio molto semplice e cantabile

Commenti Facebook