Proseguono gli incontri di lavoro che porteranno alla costituzione del Gac Molise

989

Il Gac, gruppo di azione costiera del Molise si farà. A stabilirlo nel corso di una riunione  presieduta questo pomeriggio dall’assessore alle Attività Produttive del Comune di Termoli  Vincenzo Ferrazzano è stata la volontà comune delle quattro Amministrazioni della Costa  dei Delfini presenti all’incontro con i sindaci Gabriele La Palombara di Petacciato, Nicola  Travaglini di Montenero e il presidente del Consiglio di Campomarino Paola Cantelmi oltre  alla dott.ssa Nadia Barile responsabile dell’Istituto zoo profilattico ‘Caporale’.
Presente al tavolo anche l’assessore della Regione Molise Vittorino Facciolla:  “Per la  Regione è fondamentale promuovere azioni che consentano agli Enti pubblici di  collaborare con i privati per lo sviluppo del territorio, il Gac quindi viene riconosciuto come  strumento utilissimo per promuovere la costa”.
L’assessore Ferrazzano ha aperto la riunione ripercorrendo le tappe che fino ad oggi sono  state fatte nell’iter di costituzione del Gac: “Inizialmente solo Il Comune di Termoli e il  Comune di Montenero hanno intrapreso il cammino per la realizzazione del Gac poi si è  aggiunto anche Comune di Campomarino e infine Petacciato. Sostanzialmente quindi  ritroviamo il gruppo dei Comuni della Costa dei Delfini intento a porre in essere altre  azioni mirate a valorizzare la costa molisana fermo restando che questo tipo di attività  porterà sviluppo anche all’interno”.
Il motivo dell’incontro odierno è stato quello di avere un momento di riflessione e  confronto con la struttura regionale al fine di verificare che l’iter seguito fino ad oggi fosse  conforme al nuovo piano di sviluppo 2014-2020.  Le attività principali del Gac vedranno come trainante il settore della pesca e  dell’acquacoltura, e mireranno al turismo puntando su tutte le attività che tendono a  migliorare la filiera delle pesca.

La Regione Molise si impegnerà a seguire il percorso di creazione del Gac e ad offrire  supporto tecnico necessario.

Commenti Facebook