Biogas, recupero della Forsu. La minoranza interroga Di Brino

1725

forsu schema1Il biogas è un prodotto che deriva da un processo naturale di degradazione anaerobica delle componenti organiche dei rifiuti. Poiché per legge (D. Lgs. 36/2003) tale gas non può essere rilasciato in atmosfera ma deve essere opportunamente captato e smaltito, il suo impiego per la produzione di energia elettrica rappresenta una valida alternativa alla tradizionale combustione in torcia: la possibilità di una valorizzazione energetica consente di trasformare i rischi legati alla migrazione nel sottosuolo e/o alle emissioni in evidenti vantaggi di natura economica ed ambientale.

Considerando al momento che la biodigestione è uno degli attori che nel mix di tecnologie esistenti rappresenta un buon compromesso per trattare la parte organica dei rifiuti soprattutto nella logica di recuperare – producendo energia – economia dagli scarti però con uno sguardo molto attento all’ambiente.Il Comune di Termoli fino a qualche mese fa portava la FORSU in discarica. Ovviamente pagando i relativi costi di smaltimento. Con la messa in servizio di un nuovo impianto di recupero biogas presso la discarica di Guglionesi si apre la possibilità del trattamento con recupero di energia.Quali economie derivano da questa scelta fatta dal Comune di Termoli? Prima smaltivamo “a perdere”…oggi lo diamo ad un biodigestore come vettore di ingresso per produrre gas prima ed energia dopo. Queste economie, che speriamo siano state dimensionate, ovviamente dovranno portare ad una riduzione del consuntivo di spesa per la gestione della raccolta dei rifiuti e quindi di fatto alla riduzione della TARES in quanto copertura dei costi. 

I Consiglieri di Minoranza (primo firmatario Paolo Marinucci)

Commenti Facebook