Nuoto/ I^Coppa Tokyo, prova di spessore degli alleti della Hidro Sport

134

Dopo una lunga attesa imposta dalla situazione pandemica che ha limitato fortemente l’attività delle competizioni agonistiche, c’era molta curiosità nel vedere come gli atleti avrebbero risposto “sul campo” una volta richiamati a sfidarsi spalla a spalla con i diretti concorrenti in uno scenario anomalo, condizionato tra le altre cose dall’assenza del pubblico che ha sempre giocato un ruolo importante a supporto di ogni singolo atleta durante le gare. La cronaca della giornata racconta di una manifestazione organizzata nel pieno rispetto delle norme anti contagio previste dalla federazione italiana nuoto redatte in conseguenza del DPCM e la piscina di Termoli ha gestito con grande meticolosità tutti gli aspetti relativi ai controlli preventivi ed alla sanificazione costante delle aree, contribuendo in maniera significativa a lasciare gli atleti tranquilli di competere nella massima sicurezza. Una serie interminabile di primati personali hanno contraddistinto le prestazioni degli atleti e delle atlete giallo-blu, capaci di migliorarsi praticamente tutte le volte che si sono presentati sui blocchi di partenza.

La prima parte della mattinata ha visto in acqua il settore femminile in cui spiccano, nella categoria ragazze, le prestazioni di Sara Colalillo, classe 2008, vittoriosa nei 100 e 200 dorso (1’08”42-2’25”10) e seconda nei 100 SL (1’04”98); di Giovanna Muccitto, 2008, che si è aggiudicata i 50 SL (29”66) ed i 200 misti (2’35”39) ed è giunta seconda nei 100 farfalla (1’11”17); poi ancora ottime prove di Domitilla Oriente, prima nei 200 farfalla (2’39”49) e 200 SL (2’24”55), di Elisa Petti, vincitrice di 100 e 400 misti (1’17”03-5’44”71) e terza nei 200 misti (2’44”32) e di Sara Sabella, 2° nei 100 rana in 1’22”62. Nella categoria juniores in evidenza Benedetta Sangregorio che fa tripletta di vittorie nei 50-100 dorso e 100 misti (30”53-1’06”16-1’09”78); Federica Benenati ha agguantato il secondo posto nei 50 farfalla e 100 SL (31”30-1’05”84) ed il terzo nei 100 farfalla (1’08”82); Annalaura Mariano due volte seconda nei 50 e 100 rana (37”12-1’19”06). Infine nella categoria Cadette doppio successo per Vincenza Mastrangelo nei 400 e 800 SL (4’45”97-9-41”62) a cui ha aggiunto il secondo posto nei 100 e 200 SL (1’05”32-2’16”83); Fiorella Colanzi è giunta seconda nei 50 rana (37”83) e terza nei 50 farfalla (31”29).

Nella categoria Ragazzi del settore maschile tris di successi per Daniel Agostini nei 100 e 200 dorso e nei 200 misti (1’01”34-2’12”76-2’19”70); 2 vittorie per Alessandro Catelli nei 100 e 200 rana (1’11”87-2’41”65); Ermanno Tedeschi si aggiudica i 200 SL (1’58”87) ed è secondo nei 50 e 100 SL (25”47-54”57); Mario Colalillo vince i 200 farfalla (2’20”94), è secondo nei 100 (1’04”23) e terzo nei 200 misti (2’27”76); Antonio Pio Iacovelli ottiene il successo nei 100 farfalla (1’01”04); Vittorio Sciarretta è tre volte secondo nei 200 SL, 100 e 200 dorso (2’19”52-1’10”38-2’29”99); Jacopo Petacciato secondo nei 400 SL (4’35”43) così come Alessandro Zichella nei 100 rana (1’25”97). Tra gli juniores risalta il poker di Marco Gallesi con prestazioni di grande spessore tecnico, l’atleta fa il pieno nella doppia accoppiata 50 e 100 dello stile libero e della farfalla (23”59-51”86-25”16-56”06); Giovanni Oriente si aggiudica i 400 e 1500 SL (4’17”40-16’41”32) e giunge terzo nei 200 misti (2’20”18); Emanuele Perlino vince i 200 SL (1’54”04) ed è secondo nei 50 SL (24”21); Antonio Mascilongo ottiene due secondi posti nei 200 e 400 SL (1’59”92-4’29”24) ed è terzo nei 100 SL (55”22); Mattia Lancieri conclude al terzo posto i 50 farfalla (31”24).

In definitiva questa prima gara della nuova stagione che giunge dopo il lungo stop imposto dalla pandemia, ha evidenziato ancora una volta lo spessore tecnico di tutta la compagine della Hidro Sport, capace di realizzare prestazioni di tale valore cronometrico già in questa prima uscita stagionale, grazie ad una qualità eccellente dei propri atleti ben supportati da uno staff tecnico di prim’ordine diretto con grande meticolosità dal tecnico e presidente Toni Oriente.

Commenti Facebook