Nuoto/ Campionato italiano a squadre, la Hidro Sport lascia il segno

288

Patrick Comodo, Emanuele Perlino e Benedetta Sangregorio “pass” per gli italiani.
Lo stadio del nuoto del foro italico regala grandi gioie al team giallo-blu, in un campionato italiano a squadre riservato alla categoria Ragazzi soddisfacente dal punto di vista tecnico e cronometrico. La sessione mattutina si apre con la disputa dei 200 SL in cui Alisia D’agnone e Patrick Comodo conquistano la terza posizione rispettivamente con 2’16”78 e 2’01”09; subito dopo è la volta dei 100 dorso in cui Benedetta Sangregorio, giunta seconda, “scalda” i motori con un 1’09”01 che verrà poi ritoccato a 1’08”34 in prima frazione di staffetta che le vale la qualificazione ai prossimi campionati italiani giovanili di agosto. In campo maschile Edoardo Varriano conclude la prova in 1’06”14; nella disciplina dei 100 rana Maira Miranda fa segnare 1’28”47 mentre Ermanno Tedeschi realizza il suo personale in 1’18”15. Si prosegue con i 50 SL dove la Hidro Sport ottiene il quarto posto con Giusy Pescolla in 29”73 dal settore femminile, ottenendo invece la vittoria con Marco Gallesi in campo maschile: 25”02 i suo crono finale; segue poi la gara dei 200 farfalla con Alisia D’agnone che ottiene il quarto posto in 2’42”65 tra le ragazze e Antonio Iacovelli agguanta il terzo posto in 2’23”87.
Nell’ultima prova individuale della mattina, quella dei 400 Mx Benedetta Sangregorio è quinta in 5’40”10 mentre Giovanni Oriente è sesto in 5’19”48; la sessione si conclude con la disputa delle staffette 4×100 stile libero, la squadra femminile giunge terza con il quartetto D’agnone-Picciano-Pescolla-Storto così come terza giunge la squadra maschile in cui Emanuele Perlino in prima frazione, con 54”21 ottiene il tempo limite di qualifica per i campionati italiani e con l’ottimo contributo di Comodo, Tedeschi e Varriano si posiziona subito alle spalle delle blasonate Aurelia Nuoto e Circolo Canottieri Aniene.
La sessione pomeridiana vede i ragazzi della Hidro Sport ancora più battaglieri e determinati a sfruttare al massimo l’affascinante e stimolante scenario del Foro ed apre le danze con i 100 SL di un’ottima Chiara Storto (1’07”40) e Marco Gallesi terzo in 54”72; nei 200 dorso femminili prova di grande spessore per Giorgia Picciano che toglie ben 2” al suo personale e con 2’29”38 si issa al secondo posto della classifica generale ed avvicina considerevolmente il tempo limite di qualifica, tra i maschi Edoardo Varriano chiude la prova in 2’23”72. Segue la disciplina dei 200 rana in cui i molisani ottengono il quarto posto con Maira Miranda con il personale (3’05”89) e il sesto posto di Emanuele Perlino in 2’41”27, primato personale anche per lui; nei 100 farfalla femminili quinto posto per Federica Benenati in 1’15”44 e secondo posto per Marco Gallesi in 1’01”84.
Dai 200 misti arrivano il quinto posto di Benedetta Sangregorio (2’36”85) ed il 2’26”98 di Ermanno Tedeschi che lima più di un secondo dal suo precedente primato; l’ultima gara individuale del pomeriggio vede gli atleti impegnati sui 400 SL e dopo il terzo posto di Alisia D’agnone (4’51”15) si assiste ad una vera e propria cavalcata a passo di primato personale per Patrick Comodo. L’atleta giallo-blu si rende protagonista di una serrata lotta a 3 con i rappresentanti di Aurelia ed Aniene e con una condotta di gara perfetta realizza 4’12”10 che gli vale il “pass” per i campionati italiani di categoria e suggella così una giornata davvero entusiasmante per tutta la Hidro Sport.
La giornata di gare si conclude con le staffette miste che ottengono il quinto posto con il quartetto femminile lanciato dall’1’08”34 di Sangregorio che lascia poi il testimone a Miranda, Benenati e Picciano; bene anche la squadra maschile con Varriano-Comodo-Gallesi-Perlino che spegne i riflettori su questa proficua giornata di gare.
HIDRO SPORT S.S.D.A.R.L

Commenti Facebook