L’ Ennebici piegata al supplementare dall’Airino Termoli

365

Una stoica Ennebici viene piegata solamente al supplementare dall’Airino Termoli, una delle forze più importanti del campionato di serie C regionale. I ragazzi allenati da Mimmo Sabatelli hanno, infatti, costretto al supplementare il più quotato avversario gettando il cuore oltre l’ostacolo, soprattutto negli ultimi minuti del quarto periodo dove hanno reso davvero difficile la vita ai rivali. Nei primi dieci minuti regna sovrano l’equilibrio. Le difese sono abbastanza solide con gli attacchi che trovano la via del canestro con una certa difficoltà.

Il punteggio di 15-15 è la classica dimostrazione di quanto affermato. Nel secondo quarto Termoli prova ad allungare, affidandosi alle iniziative del chirurgico Di Lembo e di Sisto che darà tremendamente fastidio sotto canestro ai lunghi campobassani. Ad ogni modo i locali riescono a rimanere attaccati alla partita grazie all’argentino Vera che incomincia a carburare dopo un inizio non entusiasmante al tiro. Si va al riposo lungo sul 31-36 e con la consapevolezza che tutto può succedere. Ed infatti nel terzo tempo l’Ennebici parte meglio e riesce a superare anche gli avversari con le bombe di Petrone che lentamente inizia a prendere il ritmo a lui più congeniale. Nonostante questo, gli ospiti riprendono in mano le operazioni. Di Lembo e Sisto fanno il bello e cattivo tempo con la collaborazione di Bertinelli che inizia a far sentire la sua presenza. Si arriva agli ultimi dieci minuti finali con Termoli sopra 50-58 e con la panchina di casa infervorata per qualche fischio arbitrale non proprio giusto. Nell’ultimo quarto l’Airino sembra in controllo del match sino a due minuti dalla fine quando ha ben nove punti di vantaggio. Pare tutto finito, ma l’Ennebici ha un incredibile colpo di coda. Murtas lancia segnali devastanti in difesa dove recupera tutto quello che c’è da prendere, mentre sull’altro fronte Vera, Murtas e Petrone segnano sempre. A 27 secondi dalla fine Termoli è sopra 67-70, ma la palla è in mano a Campobasso che trova immediatamente un tiro da tre pazzesco con Petrone che incastona il punteggio sulla perfetta parità 70-70. L’ultima azione non dà la vittoria agli uomini di coach Di Lembo e per questo si va all’overtime. Campobasso non ha più Murtas per cinque falli e dopo poco perde anche Filipponio per lo stesso motivo. Sull’altro fronte, nonostante un Sisto dolorante, sono Bertinelli e Marinaro a piazzare le bombe che spezzano le gambe ai cugini e che indirizzano i due punti sulla via del mare. Si chiude sul 76-83 per i gialloblù, ma con la consapevolezza che questa Ennebici darà fastidio a tutti nel girone di ritorno.ENNEBICI 76
AIRINO 83
(15-15) (31-36) (50-58) (70-70)
Ennebici: Filipponio, Traversi, Marinelli ne, Petrone 27, De Nunzio 5, Romagnoli ne, Murtas 15, Vera 31, Tondi, E. Sabelli ne, M. Sabelli. All. Sabatelli.
Airino: Marinaro 10, Davico 12, Colasurdo 5, Zurlino ne, Coronese ne, Celenza ne, Sisto 20, Cau 3, Bertinelli 11, Di Lembo 22. All. Di Lembo.
Arbitri: Pasqualone e Valerio di Campobasso.
Antisportivo Filipponio, Tecnico panchina Ennebici.
Francesco A. Brunale

Commenti

commenti