Natura e Cultura: escursione alla scoperta di angoli suggestivi della terra frentana

1197

Natura e Cultura Il 19 Luglio l’Ecomuseo Itinerari Frentani propone un ulteriore percorso che porterà i partecipanti alla scoperta di angoli suggestivi e straordinari della terra frentana. Il percorso coinvolgerà strutture produttive e risorse umane locali in grado di guidare i partecipanti in un percorso fatto di Natura e Cultura. In primo piano ci saranno elementi naturalistici come la flora della macchia mediterranea del bosco retrodunale e quella delle dune costiere , i minerali gessosi e la popolazione di Chirotteri della grotta di Colle Bianco a Guglionesi, l’argilla usata in modo terapeutico nei fanghi e lo stesso materiale utilizzato in originali e bellissime ceramiche protagoniste in un interessantissimo laboratorio, i sapori di favolose bruschette e di vini locali che la Natura e la Cultura riescono ad estrarre dalla terra generosa del Molise Frentano. Tra i protagonisti del percorso ci sarà Irene Potente, ceramista di Palata, che dice: “La ceramica è una materia antica che si presta bene ad essere rivisitata in chiave contemporanea, è quello che faccio nelle mie opere e che vi mostrerò nel pomeriggio del 19, quando anche voi avrete la possibilità di modellare l’argilla e realizzare le forme che preferite. Ci sarà da divertirsi!” Nella visita delle grotte ci accompagnerà lo speleologo Tony Vincelli, dell’associazione speleologi di Guglionesi, che precisa: ” Speleologia dal greco spelaion( caverna) e logos (discorso) è l’attività di esplorazione e studio delle cavità naturali.

Ogni persona che si reca in grotta è speleologo, le grotte si visitano, si guardano non si conquistano. La grotta è un territorio fuori dalla geografia del mondo, è come se non esistesse. Andiamo dentro le montagne, per noi la profondità è l’estensione nello spazio, non l’opposto algebrico dell’altezza. Sopra la testa dell’alpinista c’è il cielo, sopra di noi la pietra. La dimensione dell’alpinista è la superficie, la nostra è il volume. Entri in grotta e subito pensi che quell’ingresso dovrà essere la tua uscita, scendi, scendi, e la luce diventa sempre più fioca, e pensi a quante ore potrai stare dentro, quanta autonomia di luce hai, e quante meraviglie incontrerai. La speleologia è per tutti, e come ogni cosa va valutata, studiata, e nulla lasciato al caso. Nella foto mia figlia, fifona e terrorizzata al primo grillo o ragno. E’ venuta in grotta dandole il massimo della sicurezza. Non dimenticherò mai le sue parole all’uscita: Papà è stato il giorno più bello della mia vita! Per questo mi metto a disposizione di tutti voi.”

Il geologo Giancarlo de Lisio che ci parlerà dell’argilla e delle sue caratteristiche geologiche, ci guiderà nella conoscenza dei minerali gessosi e del loro processo di formazione e della genesi della grotta di Colle Bianco, precisa: “La grotta si sviluppa in un ramo fossile superiore e un ramo attivo inferiore, posto a circa 20-30 metri più in basso. Visiteremo solo il ramo fossile, quello più facilmente accessibile ed asciutto, caratterizzato da una volta costellata di concrezioni di gesso ricristallizzato, piccole stalattiti, infiorescenza e … da una numerosa colonia di pipistrelli. Il ramo attivo, connesso col ramo fossile tramite forre o pozzi verticali, è attraversato in tutta la sua lunghezza dal Vallone delle Macchie ed ospita l’ampia ‘Sala Guglionesi’. La grotta di Colle Bianco di Guglionesi è impostata nei Gessi Frentani, formatisi durante il periodo ‘Messiniano’ (oltre 5 milioni di anni fa), quando il Mediterraneo subì una notevole evaporazione fino alla chiusura dello Stretto di Gibilterra.” “Natura e cultura” rappresenterà un viaggio tra mare e terra , vi aspettiamo!

Di seguito riportiamo il programma, per informazioni e iscrizioni, entro le ore 22.00 di giovedì 17 Luglio 2014, chiamare al 3406550584.

PROGRAMMA 19 Luglio 2014

Ore 07.00: La vegetazione della macchia mediterranea e delle dune costiere del Molise Frentano

Ore 10.00: pausa mare e bagno libero

Ore 12.30: pausa pranzo

Ore 13.30, trasferimento a Guglionesi e con il Geologo Giancarlo de Lisio e lo speleologo Tony Vincelli dell’associazione speleologi di Guglionesi, visita delle grotte di Colle Bianco

Ore 15.30: trasferimento presso l’oleificio Marina Colonna di San Martino in Pensilis( si raggiunge da Ururi)

Ore 16.30:visita dell’azienda Marina Colonna. I prodotti e le ricette per bruschette dell’azienda. Ore 18.00: laboratorio di lavorazione dell’argilla con l’ artista ceramista Irene Potente che ci guiderà nell’ apprendere le tecniche del modellato e della scultura

Ore 20.00: Pane e Oje proiezione cortometraggio di Marcello Pastorini

Ore 21.00: Cena in azienda con le bruschette della casa servite nelle ceramiche di Irene Potente della serie” Pizzipazzi” (Cena 15 euro con in dono una ceramica dell’artista.)

Commenti Facebook