Mammiferi 10 e lode: Buoni, cattivi … o semplicemente mammiferi? Prima edizione di M’ammalia

141

Il 26 e il 27 ottobre la Città di Campobasso ospita la prima edizione di M’ammalia.
“M’ammalia” è un insieme di eventi coordinati dall’Associazione Teriologica Italiana e organizzati da istituzioni scientifiche e culturali (musei naturalistici, orti botanici, biblioteche), aree naturali protette e associazioni, con il fine di far conoscere i mammiferi, le loro problematiche e gli ecosistemi di cui fanno parte.

L’iniziativa, il cui titolo è “MAMMIFERI 10 e lode: Buoni, cattivi … o semplicemente mammiferi?”, sostenuta dall’Assessorato alla cultura del Comune di Campobasso, è stata organizzata dall’Associazione Teriologica Italiana in collaborazione con le Associazioni Legambiente, Circolo E. Cirese- Campobasso, Malatesta e Vivian Maier.
L’evento di due giorni ha l’obiettivo di coniugare la scienza con l’arte per creare una forma di comunicazione alternativa e diversa, in un contesto divertente e stimolante.

Programma
venerdi 26 ottobre 2018
Luogo: Ex onmi Via Muricchio 1
h 10,30- 11,00 apertura lavori e saluto delle istituzioni
h 11,00- 13,00 tavola rotonda “Mammiferi: le nuove sfide della conservazione”
Intervengono:
– Anna Loy Presidente Associazione Teriologica Italiana
– Antonio Di Croce Direttore della Riserva Naturale Regionale Monte Genzana e Alto Gizio
– Antonino Morabito Responsabile Nazionale fauna e benessere animale diLegambiente
– Manuela Cardarelli Presidente Legambiente Regione Molise
h 18,30 “Mammals mash up” laboratorio artistico a cura di Ivana Volpe per l’Associazione Malatesta
aperitivo solidale a cura dell’Associazione Malatesta

sabato 27 ottobre 2018
Luogo: Ex onmi Via Muricchio 1
h 15,30- 17,30 incontri di letture per bambini a cura di Paloma Di Paola per l’Associazione Malatesta
h 18,00- 20,30 work shop di fotografia naturalistica a cura di Francesco Morgillo e di Antonio Liberatore per l’Associazione Vivian Maier

Mostra delle iconografie dei mammiferi d’Italia di U. Catalano a cura di WWF Molise.

Per l’occasione il Centro per la Fotografia Campobasso “Vivian Maier” organizza un workshop di fotografia naturalistica con Francesco Morgillo e la partecipazione di Antonio Liberatore.

Francesco Morgillo:
Sono cresciuto in Molise, nato a Bojano come fotografo nel 1985. Qualche anno dopo ho cominciato i miei vagabondaggi. Per 20 anni ho vissuto altrove, Napoli, Milano, New York, Los Angeles, San Pietroburgo. Dal 1992 ho vissuto a Milano, dove sono diventato un collaboratore per un sacco di riviste. Per due anni ho collaborato con il Dipartimento della Regione Molise ad un progetto di catalogazione fotografica del patrimonio architettonico. Nel 2000 mi sono trasferito in California, dove mi sono specializzato in fotografia per l’editoria. La fotografia è la mia finestra sulla vita, l’attenzione per la società umana guardare fuori dal mio modo. La realtà è più sorprendente per me di qualsiasi mia immaginazione. Numerose le mie mostre, personali e collettive, a partire dal 1988. Ho esposto in Italia, negli Stati Uniti, in Canada.

Commenti Facebook