Calcio a cinque/Cln Cus Molise-Faventia, al Palaunimol big match per palati fini

110

E’ il giorno del big match. Il Circolo La Nebbia Cus Molise, primo dopo tre giornate, è atteso dalla sfida con l’altra capolista del girone, il Faventia (in vetta c’è anche il Lucrezia) e vuole provare la grande impresa. Avere ragione della squadra di mister Placuzzi non sarà semplice, ma capitan Di Stefano e compagni sono decisi a vendere cara la pelle per continuare a stupire. Mister Sanginario avrà tutti gli effettivi a disposizione e potrà così mandare in campo la formazione migliore.

Mister, siamo alla vigilia di una sfida tra prime in classifica. Probabilmente se quest’estate le avessero detto che il Cln Cus Molise era in testa al girone D dopo tre turni non ci avrebbe creduto…

E’ vero, siamo andati oltre le più rosee aspettative. Ovviamente gli obiettivi si delineano budget alla mano e il nostro resta la salvezza. Ci troviamo alla terza giornata con tre vittorie convincenti e aspettiamo la squadra che insieme a Lucrezia e Real Dem a mio avviso lotterà per la vittoria finale. Per noi è stata già una vittoria aver vissuto questa settimana in testa al campionato ed esserci allenati con il pensiero di uno scontro al vertice”.

Il primo posto in classifica oltre a fare classifica e morale, può rappresentare anche per gli spettatori uno stimolo in più a venire alla partita e riempire il Palaunimol.

L’auspicio è quello di vedere gli spalti del Palaunimol pieni come due sabati fa, soprattutto con tutti i ragazzi del nostro settore giovanile a sostenerci. Poi è normale che fa piacere giocare uno scontro al vertice. Dico la verità, mi fa molto piacere soprattutto per i ragazzi, per l’impegno che ci stanno mettendo. Durante gli anni ho sempre pensato di aver dato più di quello che ho ricevuto nelle varie squadre dove sono stato. Quest’anno credo che dalla preparazione ad oggi ho più ricevuto che dato da questi ragazzi in termini di impegno, di professionalità soprattutto da chi è più esperto. Sono quindi contento che possano vivere queste emozioni, soprattutto chi è di Campobasso e può farlo con la maglia della sua città”.

Se Fano e Perugia non sono tra le candidate alla vittoria finale, discorso diverso è per l’Ancona. Vincere su quel campo è stata un’importante iniezione di fiducia.

Non era semplice vincere ad Ancona e con un’ottima gara ci siamo riusciti. Però la stessa Real Dem, a Fano, pur giocando un’ottima gara ha trovato difficoltà nel portare a casa la vittoria. Io credo che in trasferta, su campi anche piccoli, ogni squadra può mettere in difficoltà qualsiasi avversaria. Perciò dovremo pensare ad una giornata per volta, senza badare alla classifica”.

In questo avvio il Cln Cus Molise ha dimostrato anche di saper soffrire…

In tutte le partite, quando è stato necessario abbiamo stretto i denti e saputo soffrire. Ad Ancona, loro hanno attaccato a cinque e noi siamo stati bravi a resistere anche in maniera stoica se vogliamo perché chi aveva molti minuti nelle gambe non ha mollato. I punti conquistati fino ad ora sono frutto di un grande gruppo e sono arrivati grazie al lavoro d’insieme fatto dalla squadra”

In casa, al di là dell’avversaria, dovrete cercare di fare quanti più punti possibili. Quindi anche domani si venderà cara la pelle.

Dall’inizio dell’anno sappiamo che la maggior parte dei punti dobbiamo farli sul nostro campo, il Palaunimol deve essere il nostro fortino anche perché, conosciamo perfettamente il rettangolo di gioco e possiamo sfruttare tutti gli spazi. Sono venuti anche due successi lontano dal Molise e questo non può che farci piacere. Dobbiamo continuare a lavorare così come stiamo facendo e alla fine tireremo le somme”.

Che squadra è il Faventia?

E’ una squadra che ha nelle proprie file elementi veramente importanti come Braga (ex Maritime, ex Asti, Augusta) e Karaya che è un giocatore albanese. Ci sono anche altri calcettisti prelevati dall’Asti che si sono aggiunti allo zoccolo duro dello scorso anno. E’ una squadra destinata senza dubbio a rimanere nei piani alti della classifica. Cercheremo di fare il massimo come sempre e poi alla fine tireremo le somme”. Al Palaunimol, dunque, sarà grande sfida tra due squadre che certamente daranno spettacolo.

Arbitri –

Dirigeranno l’incontro i signori Metrangolo di Pescara e Massicci di San Benedetto del Tronto. Il cronometrista sarà Del Rosso di Campobasso.

Commenti Facebook