La “ Epic Music Orchestra “ a San Giovanni Rotondo per le festività in Onore di San Pio

113

In occasione della festività in onore di San Pio, il 23 settembre San Giovanni Rotondo, ha visto chiudere le proprie giornate dedicate al Santo, con un memorabile concerto a cura della Epic Music Orchestra diretta dal Maestro Claudio Luongo, già direttore dell’Orchestra Sinfonica della Rai ed autore compositore delle più belle sigle TV quali Geo & Geo, Sereno Variabile.
L’orchestra, voluta fortemente dal DUC, il Distretto Urbano del Commercio, dall’Amministrazione Comunale di San Giovanni Rotondo e dai Frati Cappuccini , si è esibita a conclusione della processione e dei fuochi pirotecnichi musicali, a coronamento delle festività per San Pio sul Sagrato della Chiesa Grande. Dinanzi ad un foltissimo pubblico attento e partecipe ,che ha visto la presenza di Mons. Luigi Renna, del sindaco Costanzo Cascavilla, dell’Assessore Nunzia Canistro, del Cons. Claudio Russo, dei vertici del Duc con a capo Franco Budrago, dei vertici del Convento e dei Frati Cappuccini con Fra Maurizio Placentino e Francesco Di Leo, nonché altre autorità civili, militari e religiose, l’orchestra , composta da 16 maestri e, per l’occasione, con l’innesto della Soprano Maria Luigia Martino e del piccolo percussionista prodigio, Antonio Impagliatore, nonché della cantante Gemma Mainella ,che ha aperto la performance dell’orchestra con una mirabilissima interpretazione del Cantico delle Creature, nell’escursus musicale di circa un’ora e mezza, ha posto al centro della scena le colonne sonore dei più bei film del grande schermo, con attenzione a brani di musica Sacra rivisitati e per l’occasione elaborati in musica e parole dal maestro Luongo e dal paroliere Giovanni Petta.

Una serata che ha messo luce la voglia di cultura e di grande empatia generata anche dalla presentazione della serata da parte di Maurizio Varriano, coordinatore dei Borghi d’Eccellenza che mirabilmente ha interpretato la trade union tra il pubblico e l’orchestra stessa.
Encomio e parole di plauso da parte del Sindaco , dal padre rettore del Santuario, Fr. Francesco Di Leo, dal Ministro Provinciale dei Cappuccini Fr. Maurizio Placentino , che ha emozionato la platea, da parte di tutti i presenti che con applausi scroscianti e sinceri hanno manifestato apprezzamento e chiesto a gran voce un bis proposto a tarda notte.
Esibirsi in tale occasione e soprattutto dopo le liturgie e la processione che ha visto la

partecipazione di circa 10.000 fedeli, è stato toccante ed emozionante a tal punto che i componenti dell’orchestra, Pio Cavalluzzo, Nicola Graziano, Alessio Lalli ,Cinzia Romano, Matteo Iannaccio, Francesca Cimino, Marta Paoliello, Enzo Cimino, Giuseppe Lanese, Gioacchino Granada, Addolorato Valentino, Enrico Verrechia, Raffaele Giancola, Luca Mainella, coadiuvati da un eccellente servizio audio da parte della ditta Palux di san Giovanni Rotondo, hanno ritenuto di confidare la loro emozione e la loro consapevole convinzione di vivere un momento di grande empatia spirituale.

L’esibizione della soprano Maria Luigia Martino con l’Ave Maria e con “ Tu Mi Chiedi Amore “, brano musicato appositamente per l’occasione e ricavato da scritti di San Pio in occasione della sua permanenza a Venafro, hanno reso ancor più magica una serata già inebriata dalla presenza del “ Santo “ e dalla preghiera silente di migliaia di fedeli accorsi a San Giovanni Rotondo.
E’ stato bello esserci…. Questa la sintesi , questa la forza dell’Amore e di San Pio ….

Commenti Facebook