BHAP, Beat Hippy Autonomi Punk: mostra sulle controculture e i movimenti dagli anni Cinquanta

913

126 pannelli per ripercorrere le controculture e i movimenti che dagli anni Cinquanta  hanno rivoluzionato il modo di vivere di ognuno. Allestita nella Sala 1 della GIL, in via Milano, a Campobasso, la Mostra “BHAP, Beat Hippy Autonomi Punk” apre al pubblico martedì 9 settembre alle ore 18,00. “Una mostra sulle controculture e i movimenti che a partire dagli anni Cinquanta hanno popolato la nostra vita, che hanno segnato il tempo e sognato di andare fuori dal tempo, che hanno stravolto il modo di vivere e quindi anche la politica, che hanno tentato di separarsi dalle separazioni per allargare l’area della coscienza e assaltare il cielo”. Questo il senso che il curatore, Marco Philopat, dà alla mostra, risultato di una lunga ricerca in infiniti archivi.
Sin dal primo allestimento, presentato all’ottava edizione del festival “Invasioni” di Cosenza nel luglio 2005, Philopat ha sempre affiancato all’esposizione una serie di dibattiti a tema per approfondire le sensazioni che emergono dalla lettura dei pannelli.
Marco Philopat, scrittore studioso di cultura underground , ha aderito nel 1977 al movimento punk italiano diventandone uno dei più profondi conoscitori e animatori. Nel 1979, con il suo gruppo HCN partecipò alla prima ondata punk rock italiana e nel 1982 fu uno dei fondatori del Virus di Milano.
Philopat, incontrerà i visitatori dello spazio espositivo di Campobasso mercoledì 10 settembre alle ore 18,00 nella sala 1 della GIL.

AREA EX ONMI
ore 18,00 – Vernissage Mostra “BAHP Beat Hippy Autonomi Punk”
ore 21,00 Film – Searching for Sugar Man
ore 22,30 Concerto – ERICA MOU & Mirko Signorile

Tutti i giorni dalle 18,00 alle 24,00:

ore 18,00 – 24,00 Dj set – Blow up
ore 18,00 – 24,00 Mercatini a tema

Commenti Facebook