Viabilità, lavori per 9,22 milioni di euro. Frattura e Nagni: potenziamo i collegamenti su strade sicure

346

giunta frattSottoscritto il I atto integrativo all’Accordo di programma quadro “Viabilità”. La firma nel pomeriggio oggi a Roma, presso la sede del Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica, fra il Ministero delle infrastrutture e trasporti, il Ministero dello sviluppo economico e la Regione Molise.L’Accordo, del valore di 9,22 milioni di euro di risorse del Fondo per lo sviluppo e la coesione 2007-2013, prevede il completamento della progettazione definitiva della Ss 17 dell’Appennino abruzzese e Appulo-Sannitico, (“lotto 0 di collegamento tra il bivio di Pesche al Km 181 + 500 della SS 17 e il lotto 1 della SSV Isernia - Castel di Sangro” per 2,4 milioni) e il completamento di adeguamento e miglioramento della Ss 87 nel tratto Sant’Elia a Pianisi-Casacalenda-Larino (“lotto A7 dal Km. 167+000 al Km. 170+000” per 6,82 milioni di euro).

Soddisfatti il presidente della Regione Paolo di Laura Frattura e l’assessore Pierpaolo Nagni.“Continuiamo – il commento del governatore e del titolare regionale alle infrastrutture –, il percorso di perfezionamento del fondo per lo sviluppo e la coesione destinato alla nostra viabilità interna. Con la firma di oggi abbiamo assicurato i lavori per due opere di evidente rilevanza”.“Il primo intervento – spiega nel dettaglio l’assessore Nagni –, riguarda la direttrice Isernia-Castel di Sangro, arteria di fondamentale importanza per il potenziamento dei collegamenti con l’Abruzzo. Parallelamente andiamo avanti con i lavori di adeguamento e miglioramento della Statale 87, così da offrire ai cittadini molisani una valida e sicura alternativa alla Bifernina”.“Poniamo oggi un altro tassello importante per la messa in sicurezza delle nostre strade – conclude il presidente Frattura –. Prioritario per noi garantire una viabilità a norma e un pari servizio assicurato a tutti i cittadini del nostro Molise, attraverso atti concreti con riconosciuta copertura finanziaria”.

Commenti

commenti