Udc: Direzione Regionale affidata a Cocomazzi, Sabusco e Teresio di Pietro

441

udcEra nell’aria che qualche movimento si stesse verificando all’interno del partito di Casini in Regione. Una lunga fase di silenzio, anche sulle questioni politiche locali, in particolar modo sulle primarie di coalizione per le prossime amministrative. Probabilmente tale quiete preannunciava un qualche cambiamento sostanziale nella guida molisana del Partito, dopo che il Segretario Regionale Teresio di Pietro non godeva più della fiducia di nessun dirigente locale e di alcun amministraote in qualche modo vicino allo scudo crociato.

Dopo le ultime vicende in cui proprio il politico montenerese era stato oggetto di alcuni attacchi proveneienti dalla base, il Segretario del Partito Lorenzo Cesa ci ha messo mano, affiancandolo a due esponenti di spicco del Partito ed appartenenti al gruppo della prima ora, in cui capeggiava Luigi Velardi, forse con lo scopo di non perdere ciò che restava in Molise del suo Partito. A leggere il comunicato, poi, si intuisce che se Di Pietro è restato nel trittico della dirigenza lo deve proprio al diniego che Velardi ha espresso a Cesa nell’assumere il ruolo di coordinemento. Dunque, a poche settimane dalle primarie per la scelta del sindaco di Campobasso e poi nelle elezioni dei tanti comuni interessati dal voto, l’Udc riparte dai tre nuovi coordinatori.

Il Comunicato:

“Il segretario nazionale dell'unione di Centro l'On. Lorenzo Cesa a conclusione dell'incontro tenutosi presso la segreteria nazionale di Roma, da egli concordato l'ex Assessore Regionale Luigi Velardi, il Capogruppo al Consiglio Regionale Giuseppe Sabusco e l'Assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Termoli Michele Cocomazzi, valutata la necessità di dare nuovo vigore ed impulso all'azione politica del partito e verificata l'opportunità di rinforzare l'azione di indirizzo dei vertici regionali, ha sancito, a far data da oggi, la costituzione di un nuovo organo collegiale di direzione costituito da tre coordinatori, con poteri paritetici, al fine di potenziare l'azione di rilancio della compagine politica di centro. In tal senso, ha invitato Velardi, Sabusco e Cocomazzi a costituire il suddetto comitato. All'invito proposto, però, Luigi Velardi, ringraziando il segretario Cesa per la fiducia accordata, ha declinato l'invito, tuttavia assicurando la sua massima vicinanza agli amici impegnati nel così delicato compito, ritenendo utile lasciare spazio al rinnovamento con forze nuove offrendo loro l'opportunità di acquisire la giusta esperienza dirigenziale. Alla luce di ciò, il nuovo gruppo di direzione e' costituito da Giuseppe Sabusco, Michele Cocomazzi e Teresio Di Pietro. Compito principale sarà quello di traghettare il Partito sino al Congresso Nazionale con la conseguente opera di costituzione dei nuovi comitati e delle segreterie provinciali e regionale. Allo stato attuale, comunque, resta invariato l'assetto delle attuali segreterie provinciali di Campobasso ed Isernia.”

Commenti

commenti