Scarabeo si dimette, caos nel PD

661

“In relazione alla vicenda giudiziaria che ha visto coinvolto l’assessore Massimilano Scarabeo comunichiamo che il diretto interessato presenterà in data odierna le proprie dimissioni, al presidente della giunta regionale, dalla carica assessorile rivestita. Una tale determinazione viene assunta per rispetto istituzionale seppure la vicenda in questione, rispetto alla quale Scarabeo viene coinvolto quale presunto amministratore di fatto di alcune imprese, non ha ad oggetto l’azione amministrativa o politica dello stesso. Convinti dell’assoluta estraneità di Scarabeo ai fatti contestati al più presto sarà presentato ricorso al Tribunale del Riesame di Campobasso avverso una misura che consideriamo profondamente ingiusta”. Questa la  nota stampa con cui i legali di Scarabeo, gli avvocati Danilo Leva e Mariano Prencipe annunciano le dimissioni dell’Assessore regionale.  Prima dell’annuncio lo stesso Presidente Frattura ne aveva chiesto, a mezzo stampa, le dimissioni e contemporaneamente la segreteria regionale del PD aveva convocato una riunione urgente, dove si vociferava della sospensione di Massimiliano Scarabeo dal partito.

Commenti Facebook