Pubblicato il bando di gara per la concessione del servizio di gestione dell’impianto sportivo comunale “Fontanavecchia”

135

È stato pubblicato dall’Amministrazione Comunale di Campobasso, il bando che ha per oggetto la procedura di gara per la scelta del soggetto a cui affidare, in concessione, il servizio di gestione completa dell’impianto sportivo comunale di “Fontanavecchia”, in Via Sant’Antonio Abate, previa messa a norma e adeguamento normativo, in relazione alle condizioni attuali dell’impianto, a cura e a spese del concessionario.

“Ringraziamo i precedenti gestori della struttura per ciò che hanno fatto in questi anni. – ha detto l’assessore alle Attività Sportive, Luca Praitano – Questo nuovo bando nasce con l’intenzione di riuscire a raccogliere proposte migliorative per meglio qualificare una struttura sportiva pubblica come quella di Fontavecchia, situata, fra l’altro, in un quartiere che ha senz’altro bisogno di spazi sportivi e sociali del genere.”

La procedura di gara ed il rapporto di concessione del servizio in parola sono disciplinati, oltre che dal bando e dal relativo capitolato d’oneri (documenti prelevabili dal sito www.comune.campobasso.it, sezione bandi e gare), dall’articolo 17 del decreto legislativo 50/2016 (Codice degli appalti pubblici).

Possono concorrere, in via preferenziale, per l’affidamento della gestione del servizio sportivo i seguenti soggetti, operanti nella disciplina sportiva prevalente praticata nell’impianto: società e associazioni sportive dilettantistiche (S.S.D.R.L. e A.S.D.); enti di promozione sportiva; discipline sportive associate; federazioni sportive nazionali.

Possono altresì partecipare alla gara anche altri soggetti che abbiano titolo e siano abilitati a svolgere l’attività gestionale oggetto della gara, le cui offerte, però, ai sensi del richiamato comma 25 dell’articolo 90 della legge 289/92, potranno essere prese in considerazione solo in via subordinata, in carenza di valide proposte da parte di soggetti di cui al comma precedente.

Fermo quanto sopra detto, è ammessa presentazione di offerta anche da parte di raggruppamenti temporanei o altre modalità di associazione previste dalla legge (consorzi, etc.).

I corrispettivi del servizio oggetto della concessione, consistono unicamente nel diritto di riscuotere dagli utenti le tariffe d’uso del servizio stesso.

All’Amministrazione sarà dovuto il canone di concessione, nella misura definita in sede di offerta. Il rapporto concessorio ha durata di anni 9 (nove).

L’offerta deve essere presentata con riferimento a tutta la documentazione richiesta ed alle modalità procedurali prescritte nel capitolato di gara. Tutte le forme e le modalità ivi contemplate devono essere osservate pena esclusione dalla gara.

L’offerta dovrà pervenire all’Ufficio Protocollo del Comune entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 16 MARZO 2021, a mezzo raccomandata o posta celere (non fa fede la data di spedizione) oppure consegnata direttamente a mano, al seguente indirizzo: “Comune di Campobasso – Ufficio Protocollo – Piazza Vittorio Emanuele II, n. 29 – 86100 Campobasso”.

Oltre detto termine non sarà valida alcuna altra offerta anche se sostitutiva o aggiuntiva di offerta precedente.

Il recapito del piego rimane ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo, il piego stesso non giunga a destinazione in tempo utile.

Il bando è pubblicizzato attraverso affissione all’Albo Pretorio del Comune, nonché con sul sito INTERNET del Comune di Campobasso (www.comune.campobasso.it).

Commenti Facebook