Pietracatella un viaggio nel tempo tra storia, arte e cultura

724

Si svolge oggi lunedì 30 dicembre, alle ore 17.30 nella Sala Consiliare del Comune di Pietracatella, il convegno dal titolo “Pietracatella un viaggio nel tempo tra storia, arte e cultura”.  Organizzata dall’amministrazione, in collaborazione con la Proloco Pietramurata, l’iniziativa ha il patrocinio della Regione Molise, della Provincia di Campobasso e dell’Iresmo. Saranno presenti l’assessore provinciale Alberto Tramontano, il direttore dell’Iresmo dott.ssa Anna Franco e il consigliere delegato alla Cultura della Regione Molise Nico Ioffredi.

Nell’arco della serata gli argomenti avranno come filo conduttore la storia locale attraverso un vero e proprio viaggio per scoprire le peculiarità di Pietracatella, borgo del Fortore ricco d’arte e cultura. Gli interventi spazieranno dall’archeologia – come la ricerca topografica che ha condotto al riconoscimento dei resti del castello normanno di Pesco, lungo il basso corso del Carapelle, nel territorio di Pietracatella – all’analisi delle opere d’arte di maggior rilievo – come il crocifisso ligneo della Chiesa di San Giacomo Apostolo il Maggiore – fino alla ricostruzione di usi e tradizioni locali.La tavola rotonda, moderata da Maria Pasquale giornalista e storica dell’arte, vede gli interventi di:Gennaro Tarasco, archeologo e ricercatore presso l’Università “Sapienza” di Roma, ha vinto il VII premio internazionale di Etruscologia e Archeologia Italica.
– La storia antica del territorio di Pietracatella, attraverso gli scritti di Donato Di Vita;Michele Roccia, docente e archeologo, ha collaborato con l’Università degli Studi del Molise e la cooperativa “Dauniarchè” che offre servizi per i beni culturali.
– Sull’ubicazione di Pesco, un castello normanno nella bassa valle del Carapelle;Gabriella Di Rocco, docente alla LUMSA di Roma ed archeologa, è membro del comitato scientifico della rivista “ArcheoMolise”. Vicepresidente della Società per la Protezione dei Beni Culturali del Molise e membro dell’Istituto Italiano dei Castelli, sezione Molise.
– Villages Désertés: il caso di Rocca Catella;Franco Valente, architetto è vicepresidente della sezione molisana dell’Istituto Italiano dei Castelli oltre che componente del Consiglio Scientifico Nazionale dello stesso Istituto. Fa parte anche del Consiglio Scientifico Regionale della Società Italiana per la Conservazione dei Beni Culturali.
– Pietracatella, un piccolo centro nella grande storia;Michelangelo Carozza, storico dell’arte lavora sul territorio con la società “Diagnosticart”  per la tutela e la valorizzazione del beni culturali, attraverso servizi e analisi scientifiche applicate al settore della conservazione e del restauro.
– L’antico Crocifisso ligneo della chiesa di San Giacomo Apostolo il Maggiore;
Giuseppe Mignogna, appassionato e cultore di storia locale, tradizioni, usi e costumi popolari. Fondatore dell’associazione le Maitunate di Pietracatella.
– Pietracatella tradizioni, usi e costumi;Giuseppina Santopolo, già insegnante di scuola Primaria e promotrice di progetti didattici legati al recupero della memoria della storia del territorio.
– “P(e) ‘ng(e) scurdà” – il dialetto di Pietracatella;Antonella Angiolillo, professoressa di Lettere classiche negli anni ha approfondito le ricerche  sull’archivio storico e letterario del paese.
– La letteratura come patrimonio condiviso di una comunità.L’incontro si conclude con le riflessioni del direttore dell’Iresmo, dott.ssa Anna Franco e del consigliere delegato alla Cultura della Regione Molise, Nico Ioffredi.

Commenti Facebook