30esima edizione del Presepe Vivente a Montenero: successo di presenze

442

monteneropresepIl sindaco Nicola Travaglini e il presidente della Pro Loco “Frentana” Emanuela Manes hanno accolto nel pomeriggio di ieri una delegazione del “Comitato Civico per Caccavone” (antico nome di Poggio Sannita), recatasi in visita al Presepe Vivente. “Nel pomeriggio di ieri – ha commentato il sindaco Travaglini – abbiamo avuto l’onore di ospitare presso il nostro Presepe Vivente, una rappresentanza del “Comitato Civico per Caccavone”, proveniente dal Comune di Poggio Sannita. Il presidente del Comitato, Orazio La Rocca, ha voluto portare in dono al Bambinello una poesia in dialetto poggese di Tiberio La Rocca. Si tratta di uno di quei tanti incontri che stiamo avviando con i rappresentanti di altre realtà molisane – prosegue Travaglini – e che si inseriscono all’interno di un progetto ambizioso, che prevede la creazione di una rete di collaborazione interistituzionale per la realizzazione del “Brand Molise”.

Ho trovato questa trentesima edizione del Presepe Vivente – commenta ancora Travaglini – davvero incantevole; sento di dover ringraziare di cuore il presidente della Pro Loco Emanuela Manes e tutti i suoi collaboratori per lo stupefacente risultato ottenuto fino a questo momento. E ringrazio soprattutto ogni singolo volontario che, donando il proprio tempo e la propria dedizione, sta contribuendo a rendere il nostro Presepe Vivente davvero unico. Sono fiero dei miei concittadini monteneresi, che stanno dimostrando di essere uniti, coesi e proattivi. Ed è proprio dalla constatazione di questa generosità che sento di dover condividere un messaggio con i cittadini molisani: tutti noi guardiamo al futuro con ottimismo, nella speranza che il difficile periodo socio-economico che stiamo vivendo possa essere superato al più presto; io resto convinto del fatto che i passi in avanti possano essere compiuti solo rimboccandoci le maniche, collaborando e superando ogni forma di campanilismo. Credo che unendo le forze di tutti e individuando un  progetto condiviso, il Molise potrà riuscire a vincere una battaglia decisiva: quella della conquista di un posto di primo piano nel panorama turistico ed economico nazionale ed internazionale.
Siamo partiti con la rappresentazione del Presepe Vivente di Montenero di Bisaccia per iniziare un percorso di collaborazione e condivisione di progetti e obiettivi, per unire i 136 comuni della regione Molise. La strada è in salita, ma possiamo e dobbiamo farcela. Ogni comune molisano vanta eccellenze uniche, da quelle storiche a quelle culturali, paesaggistiche, enogastronomiche, ecc. L’obiettivo è che gli Enti, le associazioni e le Pro Loco molisane, possano individuare nuove modalità di comunicazione, condivisione di strategie e coordinamento delle azioni da mettere in campo, per riuscire a sfruttare gli innumerevoli vantaggi di un cammino in comune. Non possiamo più aspettare. E’ giunto il momento di agire, di unirci e di impegnarci per raggiungere obiettivi e traguardi ambiziosi, che permettano a tutti i molisani di ritrovare il proprio futuro”.

Commenti Facebook