Pacchetto Giovani, pubblicate le graduatorie. Frattura: aumentata la dotazione finanziaria, via alle opportunità per i nostri ragazzi

530

Politiche di lavoro per i giovani, via alla stagione delle opportunità: ridefinito l’accordo di programma quadro volto a migliorare i contenuti delle azioni già messe in campo con il Pacchetto giovani e ad ampliarne la dotazione finanziaria. È, questa, l’importante novità che il presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura, ha voluto condividere con il ministro del lavoro, Giuliano Poletti, in occasione della visita ad Agnone.

Importante e atteso aggiornamento per le misure “Giovani al lavoro” (autoimprenditorialità giovanile), “Vado e torno” (tirocini di internazionalizzazione) e “Dai credito ai Giovani” (bonus assunzionali): oggi è stata firmata la determina che approva la graduatoria complessiva e il finanziamento dei singoli beneficiari.

“È disponibile online  il provvedimento – ha spiegato il presidente Paolo Frattura –, circa 340 giovani potranno confrontarsi con il mondo del lavoro, scommettendo sulle proprie capacità e il proprio talento in percorsi importanti che li vedranno protagonisti anche in esperienze estere. Mettiamo in campo un Apq che presenta una dotazione finanziaria pari a 6,9 milioni di euro, maggiorata rispetto al programma originario che prevedeva uno stanziamento iniziale di 5 milioni e mezzo di euro: sono stati aggiunti 1,4 milioni di euro di risorse regionali specifiche, di cui 600 mila euro per implementare l’azione del Vado e Torno e 800 mila euro per incrementare il plafond di Giovani al lavoro”.

“Questo nuovo impegno finanziario – ha proseguito Frattura –, a conferma dell’attenzione che sentiamo e diamo ai giovani e alle opportunità che meritano nell’incontro e nel confronto con il mondo del lavoro. La scelta di destinare ulteriori risorse al Pacchetto Giovani ha un valore ancora maggiore per il nostro territorio perché garantisce la presenza di giovani e la vitalità della loro capacità di iniziativa  e impresa in tante aree interne. Anche questo significa lavorare per il futuro del nostro Molise”.“Dalle esperienze che i nostri ragazzi matureranno, in particolare con i tirocini di internazionalizzazione, vogliamo prendere il meglio per riprodurlo in Molise: questo è il percorso, a nostro avviso, di crescita collettiva che possiamo assicurare al nostro territorio. Ripartiamo dai giovani, per rilanciare la nostra regione e la bellezza delle nostre aree interne”, ha concluso il presidente  Paolo Frattura.

La misura Vado e Torno è rivolta a giovani molisani disoccupati e/o inoccupati, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, per uno stage all’estero in località collegate con la rete dei molisani nel mondo, della durata di 6 mesi, anticipato da un percorso formativo e di accompagnamento dedicati, per 43 giovani molisani laureati. Al rientro potranno optare se beneficiare di un finanziamento pari 20 mila euro per avviare un’attività imprenditoriale o di un bonus assunzionale di 6 mila, in imprese collegate alle esperienze maturate.

La misura Dai Credito ai Giovani è rivolta a imprese che si impegnano ad assumere giovani di età inferiore ai 35 anni “svantaggiati” o “molto svantaggiati”, residenti in Molise alla data di assunzione, per oltre 1.400.000 euro, di cui oltre trecento mila euro posti in una riserva regionale aggiuntiva al programma Garanzia Giovani.

Con il bonus si garantiscono incentivi fino a 8 mila euro annui. Per i ragazzi iscritti e profilati da Garanzia Giovani si potranno cumulare i benefici fino a un massimo di 12 mila euro annui innalzati a 13 mila per i disabili di età pari o inferiore ai 29 anni. I ragazzi interessati sono quasi 130.

Commenti Facebook