Microchip per cani.L’Amministrazone di Riccia continua la lotta al randagismo

621

L’amministrazione comunale di Riccia guidata da Micaela Fanelli lancia una nuova sessione de ‘Il microchip: un atto d’amore verso il tuo cane’.
E’ attivo infatti il servizio di identificazione dei cani, mediante l’applicazione gratuita di microchip, e l’iscrizione all’anagrafe canina regionale (obbligatoria a norma della L.R. n. 7/2005 e s.m.i.).
Verrà effettuato a cura del Servizio Veterinario, presso i locali comunali di Riccia, in via Vittorio Emanuele n. 42.

Le date e gli orari prestabiliti sono: sabato 8 marzo (ore 10-12); sabato 29 marzo (ore 9-11); sabato 12 aprile (ore 10-12); sabato 26 aprile (ore 10-12); sabato 10 maggio (ore 9-11); sabato 31 maggio (ore 9-11).
“Ricordiamo – sottolinea l’assessore all’Ambiente del Comune di Riccia, Domenico Panichella – che l’installazione del microchip non solo rappresenta un efficace strumento di lotta contro il randagismo, ma anche e soprattutto un’enorme possibilità di ritrovare il proprio cane smarrito. Il motivo è semplice: in caso di smarrimento del proprio cane, impedisce che venga portato in un canile o diventi un randagio, ma consente di ricongiungerlo al proprio padrone immediatamente identificato. E naturalmente permette anche di evitare una spiacevole sanzione amministrativa di 130 euro”.
L’amministrazione comunale sottolinea che questo sistema di registrazione dei cani va altresì a “tamponare i casi di abbandono: il proprietario infatti verrebbe identificato all’istante e andrebbe incontro a pesanti sanzioni”. Inoltre, rappresenta un deterrente ai furti, perché “consente di rivendicarne la proprietà: un animale sempre identificabile non può essere rivenduto”.
Infine, l’amministrazione-Fanelli è in procinto di attivare una convenzione per effettuare le sterilizzazioni dei cani femmina.

Commenti Facebook