Maio (PD): allineare il Molise alle buone pratiche per la formazione professionale e per il lavoro

685

Superare le criticità del passato, girare pagina e allineare il Molise alle buone pratiche delle regioni più avanzate in materia di politiche per la formazione professionale e per il lavoro, recuperando i regolamenti della concorrenza, la crescita e l’occupazione dell’Unione Europea per il 2014/2020, le riforme nazionali sul lavoro e sull’istruzione, il riordino delle competenze delle province e la necessità di creare un sistema regionale di alternanza scuola – lavoro, apprendimento permanente, formazione continua per gli adulti e orientamento mirato alle esigenze di ciascun disoccupato.
La sfida di adeguamento, modernizzazione e efficientamento dell’apparato formativo regionale deve guardare ai modelli già sperimentati con successo in altri territori aggiornando il Repertorio delle Qualifiche e delle Professioni per dare in mano ai giovani o agli adulti che partecipano alle attività di formazione professionale delle competenze certificate che siano spendibili sul mercato del lavoro nazionale ed europeo. Questa è la strategia della Regione Molise che ha avviato un complesso ma ineludibile riordino della formazione professionale e delle politiche attive del lavoro, salvaguardando correttamente gli operatori iscritti all’Albo ed incentivando con Avvisi Pubblici l’Alta Formazione, i Voucher Formativi, la Garanzia Giovani, l’Obbligo Scolastico ed altre misure tese a riqualificare i lavoratori espulsi dal mondo produttivo.
Vanno respinte impostazioni e sollecitazioni rivolte a modelli del passato più attente a chi eroga formazione che non a chi riceve formazione professionale. Quello è il passato e non è il futuro!
Pietro Maio -PD

Commenti Facebook