Leva: Faccio politica e a differenza di tanti altri in Molise non vendo noccioline

422

danilo leva pdIn questi giorni ho letto tante cose su la mia mancata riconferma alla guida del dipartimento giustizia all’interno del partito. Mi permetto questa mattina di chiarire una serie di passaggi. Non avrei mai accettato un incarico in segreteria senza una scelta dell’intera mozione Cuperlo. Faccio politica e a differenza di tanti altri in Molise non vendo noccioline. Renzi ha vinto con il 68% e ha il dovere oltre che la responsabilità di guidare il partito. Per noi entrare in un organismo esecutivo immediatamente non aveva alcun senso . tant’è che invece accetteremo la presidenza del partito e collaboreremo alla costruzione del pd difendendo il nostro punto di vista.

Io continuerò ad occuparmi dei temi della giustizia in parlamento e nel partito stesso partecipando al dibattito pubblico che si svilupperà nei prossimi giorni. La politica deve tornare ad essere coerenza,lealtà e valori. Se così nn fosse non avrei più ragione di militare in partito. Son fatto così e me ne vanto. Nella mia vita ho fatto tante scommesse,alcune vinte altre perse, ma senza mai abbandonare amici e tirando su una nuova classe dirigente nei nostri comuni. Continuerò il mio impegno a testa alta nel dibattito nazionale e sul territorio.
ultima considerazione.
Idv, patriciello, comunisti italiani hanno condizionato l’esito delle primarie nella nostra regione. Ritengo questo modello fortemente diseducativo. Non rappresenta un partito aperto ma semplicemente un non partito, un’accozzaglia di persone legate da banali ambizioni di potere e non da una comunanza di valori. Sono un conservatore ?
No semplicemente una persona seria.
Il resto sono tutte chiacchiere sciocche che lascio all’arroganza e tracotanza di chi le ha pronunciate.

Commenti Facebook