La Sanità Digitale in Europa: Opportunità di Sviluppo per le PMI. Approfondimento al Neuromed

598

Si terrà presso l’Istituto Neuromed, il prossimo venerdì 11 dicembre 2015, nella Sala Conferenze dell’I.R.C.C.S di Pozzilli in Via dell’Elettronica, ore 10.00, il Focus point della Rete [email protected], dedicato al “Programma Horizon 2020. Le call per il biennio 2016/2018”. L’incontro dal titolo ‘La Sanità digitale in Europa: opportunità di sviluppo per le PMI’ è organizzato da [email protected], Rivista del Management dell’eHealthcare, in collaborazione con l’I.R.C.C.S Neuromed e con il patrocinio della Neuromed e della Regione Molise. Quello dell’introduzione delle tecnologie di informazione e comunicazione del mondo della salute è un tema particolarmente importante e che porterà a profonde trasformazioni nella gestione degli ospedali e dell’assistenza sanitaria in generale. Il seminario vedrà la presenza di esperti nazionali e europei nel settore della sanità digitale, della ricerca, dell’innovazione e negli appuntamenti di Educazione Continua in Medicina (ECM), rivolto agli specialisti di tutte le professioni sanitarie.
Tra i relatori il Senatore Antonio Caridi, Membro X Commissione permanente (Industria, Commercio, Turismo) del Senato della Repubblica, Paolo di Laura Frattura, Presidente della Regione Molise, Mario Pietracupa, Presidente della Fondazione Neuromed, Mauro Natale, Presidente dell’Associazione Industriali del Molise. Nel pomeriggio, insieme ad esperti di programmi europei per lo sviluppo, si entrerà nel vivo delle indicazioni e delle modalità di partecipazione alle call ‘2016/2018’ del programma Horizon 2020. L’incontro di Pozzilli si collega al progetto della Rete della Sanità digitale (www.esanitanews.it),avviato dalla rivista [email protected], che sarà ufficialmente presentato a Roma il prossimo 15 dicembre. Lo scopo è quello di sostenere le PMI di eccellenza riunite nel Gruppo PMI [email protected], offrendo informazioni utili a migliorare l’accesso alle fonti di investimento e alle opportunità di progetto e a promuovere, come dettato dalla UE, l’adozione dello Small Business Act, quale strumento di tutela per la competitività delle PMI nel mercato nazionale.

Commenti Facebook