Iorio a Frattura: “Errare humanum est, perseverare autem diabolicum.”

745

Si può anche sbagliare, ma perseverare nell’errore è drammatico, se non diabolico. Frattura ha commesso molti errori di valutazione sui provvedimenti assunti dal suo governo. Non riconoscerli, e quindi non correggerli, sarà una grave responsabilità.

La sua ultima uscita pubblica è molto significativa. Sul Bilancio regionale si poteva definire in altro modo il superamento, finalizzato al riallineamento, dei conti che, in quasi tutte le altre regioni, è stato raggiunto con gradualità ed autonomia, mediante la verifica dei residui attivi. Il Molise, invece, ha chiamato gli ispettori ministeriali e si è fatto dettare le soluzioni!Sulla sanità l’errore è ancora più grave: non capire che il Decreto Balduzzi è cosa diversa dall’approvazione del Regolamento attuativo è altrettanto sbagliato.Quando è stato approvato il Decreto, ottenni di inserire, che nella successiva discussione del Regolamento attuativo, sarebbe stata necessaria l’ “intesa” delle Regioni; proprio per rappresentare le tipicità di ognuno e soprattutto delle regioni più piccole.Frattura, al contrario, ha dato  subito l’approvazione incondizionata al Regolamento attuativo, mentre, ad esempio, la Basilicata lo ha fatto solo dopo aver ottenuto precise garanzie per la propria regione sul dimensionamento demografico. Su questo ci confronteremo in Consiglio regionale. Spero che Frattura non perseveri nell’errore. Questa volta sono in gioco interessi reali dei cittadini molisani e per quanto ci riguarda non consentiremo a nessuno di metterli in discussione.

 

Commenti Facebook