Il film della settimana/Diamond Island di Davy Chou (Cambogia)

498

Pietro Colagiovanni *

Davy Chou è un giovane regista francese cambogiano, nipote di uno dei più importanti produttori cinematografici della Cambogia, Van Chann misteriosamente scomparso nel 1969.

Una discendenza che Chou ha scoperto solo quando era adolescente e che lo ha portato per lungo tempo in Cambogia per cercare di ricostruire la storia della cinematografia del suo paese ai tempi d’oro degli anni 60, cancellata dalla furia iconoclasta dell’orribile regime dei Khmer Rossi e di Pol Pot. Diamond Island, il luogo che dà il titolo al film, è un quartiere residenziale extralusso in costruzione a Phnom Penh, la capitale della Cambogia.

Qui vivono i protagonisti della storia, un gruppo di adolescenti che da un povero villaggio rurale si trasferiscono nella capitale, come operai impiegati nella costruzione degli edifici. La trama sostanzialmente è tutta qui, con la narrazione delle vicende sentimentali e familiari del protagonista principale, Bora. Il film (2016) gioca molto sulla fotografia, sulle luci e i colori di una metropoli sempre più occidentalizzata, sui contrasti con la campagna povera e arretrata, sulle tecnologie ormai invasive e pervasive (ovviamente con lo smartphone a farla da padrone).

Si tratta del primo lungometraggio di narrazione di Chou, supportato anche dal nostro TorinoFilmLab ed ha ricevuto premi e apprezzamenti della critica. Gli attori, che non sono attori professionisti, recitano bene e in modo molto intenso ma l’esilità della trama alla fine pesa. Il film, interessante per capire una realtà in piena evoluzione e distante dai nostri sguardi come la Cambogia moderna, non trova un baricentro in grado di dare spessore drammatico al film, di trasformare i numerosi spunti drammatici in opera compiuta.

Probabilmente una sceneggiatura più corposa avrebbe aiutato un’opera comunque ben girata e ben realizzata.

La rubrica “Il film della settimana” prende una pausa e ad Agosto non sarà pubblicata. Buone vacanze a tutti, ci vediamo a Settembre

Voto 2,75/5

*imprenditore, comunicatore, fondatore del gruppo Terminus

per commenti, recensioni o sollecitazioni e suggestioni cinematografiche potete contattarmi a [email protected]

Commenti Facebook