Idee per una Europa migliore.Nuove opportunità lavorative per i giovani

461

di labbiusSi è svolto presso la Sala della Costituzione della Provincia di Campobasso l’incontro finale del progetto Youth Adrinet, finanziato con fondi del Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatic – Cross-Border Cooperation Programme. Il progetto europeo, che vede la Provincia di Campobasso tra i Partners, assieme ad altre Istituzioni provenienti da diversi Paesi della Regione Adriatica (Italia, Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Montenegro, Serbia e Slovenia), intende promuovere azioni finalizzate ad accrescere l’identità europea e la partecipazione attiva dei giovani nella vita sociale in un ambito multiculturale.

Youth AdriNet, tra i suoi principali obiettivi, si propone di favorire la conoscenza reciproca, lo sviluppo di metodologie comuni e la creazione di nuove opportunità lavorative al fine di migliorare la partecipazione attiva dei giovani nelle decisioni che li coinvolgono. Al convegno odierno hanno partecipato il Presidente della Provincia, Rosario de Matteis, l’Europarlamentare molisano, Aldo Patriciello, il Dirigente della Provincia di Gorizia, Ente Leader del Progetto, Paolo Zuliani, l’Assessore regionale al Lavoro, Michele Petraroia, il Direttore dell’area Prima della Regione Molise, Massimo Pillarella e l’Assessore alle politiche giovanili e comunitarie della Provincia, Alessandro di Labbio. Proprio quest’ultimo, a margine dell’incontro, ha sottolineato che “Oggi presentiamo i risultati che quest’attività ha raggiunto fin ora grazie al lavoro svolto da tutte le Istituzioni coinvolte ed i vari ragazzi, i veri protagonisti. Attraverso la pianificazione di azioni di cooperazione istituzionale, all’interno del bacino dell’Adriatico, mediante Youth Adrinet, abbiamo guardato alla creazione di un modello in cui il principio di cittadinanza attiva dei più giovani trovi la giusta collocazione e in cui si possano realizzare azioni concrete di integrazione sociale. Lo scopo del progetto, pertanto, si fonda in una serie di azioni da svolgere nell’ambito del bacino Adriatico, tra cui la promozione della cooperazione istituzionale tra attori politici competenti nelle politiche giovanili e lo sviluppo di un modello di cittadinanza attiva dei giovani coinvolti e favorire la formazione professionale e l’occupazione dei giovani, altro aspetto che sta particolarmente a cuore a tutti noi. La Provincia di Campobasso, ha concluso Di Labbio, proseguirà lungo questo percorso, prestando sempre accuratezza a quelle che sono le dinamiche transfrontaliere e le opportunità che ci vengono offerte dall’Europa ed a cui, a volte, non si presta la giusta attenzione.”

Commenti Facebook