Frecciarossa, anche il sindaco di Roccamandolfi Giacomo Lombardi ha firmato la petizione su facebook

922

Anche il sindaco di Roccamandolfi Giacomo Lombardi ha firmato nei giorni scorsi la petizione online lanciata e organizzata su facebook da Stefano Gioia per fermare il Frecciarossa nella città adriatica. La petizione indirizzata al Presidente di Trenitalia Marco Zanichelli, all’Amministratore Delegato di Trenitalia Vincenzo Soprano e al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Onorevole Graziano Delrio, ha lo scopo di sensibilizzare le istituzioni competenti in materia, affinchè il percorso Milano – Bari del Frecciarossa, preveda una fermata anche in Molise(Termoli) evitando alla nostra regione di essere l’unico territorio sprovvisto dell’alta velocità.
Ho sentito il dovere come cittadino in primis e come amministratore locale poi – afferma Giacomo Lombardi – di dare il mio modestissimo contributo per far sì che il Molise non perda questa opportunità di sviluppo e innovazione.
Oltre ad essere penalizzante dal punto di vista economico e turistico, questa decisione sciagurata – continua lombardi – aumenterà il dislivello qualitativo dei servizi, tra i viaggiatori molisani e tutti quelli che risiedono nelle altre regioni.
Inoltre, Il tratto Pescara – Foggia, risulta con i suoi 180km è il più lungo della linea e di conseguenza aggiungere una fermata a Termoli, la quale è situata giusto a metà del percorso, non comporterebbe alcun tipo di problema, se non una piccola variazione di tempo, la quale ammonterebbe a circa 6,7 minuti.
L’augurio e la speranza di tutti noi molisani – conclude lombardi – è quella che la politica e le istituzioni tutte, a prescindere dagli schieramenti, in maniera forte, compatta e decisa riescano ad evitare al Molise questo ennesimo primato negativo che saprebbe veramente di beffa.

Commenti Facebook