Filt CGIL alla Regione: sollecito per porre rimedio alla questione del mancato pagamento degli stipendi per i lavoratori del settore TPL

689

In un momento di crisi come quello che stiamo vivendo e che non risparmia alcun settore, nostro malgrado siamo costretti a sollecitare nuovamente la parte istituzionale a porre rimedio alla questione del mancato pagamento degli stipendi per i lavoratori del settore TPL. Il sollecito appare oggi vieppiù doveroso laddove, come era prevedibile, si stanno verificando contrasti tra gli stessi lavoratori, con l’attenzione spostata sulla parte sindacale e sull’appartenenza ad una sigla piuttosto che ad un’altra.
Non ci stupisce che si sia arrivato, contro il vero, a sostenere addirittura che la Regione Molise stia provvedendo ad effettuare pagamenti parziali a beneficio di lavoratori iscritti a determinate Federazioni. E chiaro che l’esponente non ha, né mai avrebbe potuto, dare credito alcuno a tali illazioni, ma preoccupano le conseguenze che da ciò, seppure strumentalmente, possono discendere.
Nessuno oggi può permettersi di trascendere dal giusto e doveroso piano della necessità di fronteggiare le difficoltà di tanti lavoratori e di tante famiglie al diverso piano della mera contrapposizione tra i più deboli. Ed è per questo che, foss’anche solo per rasserenare il clima generale, siamo a richiedere che sia la parte istituzionale a fare chiarezza sulla questione e a prendere una posizione netta tale da evitare inutili strumentalizzazioni. Chiaro è che, ove mai la Regione stia davvero provvedendo ad effettuare pagamenti parziali a beneficio solo dei lavoratori iscritti a determinate Federazioni, la presente vale ad ogni effetto di legge quale diffida ad astenersi dall’assumere tale contegno discriminatorio e quale atto di messa in mora affinché tutti i lavoratori del settore ricevano uguale trattamento retributivo.

Commenti Facebook