Di Brino replica al fermo decretato dalla Regione Molise per i lavori in corso nel quartiere Crocifisso

589

di brino sinokIn merito al fermo dei lavori in corso, decretato dalla Regione Molise, presso il cantiere della ditta Blu Costruzioni nel quartiere Crocifisso di Termoli, il sindaco Basso Antonio Di Brino dichiara quanto segue. “Apprendo con vivo interesse – ha dichiarato Di Brino – le motivazioni che avrebbero spinto il presidente della Regione Molise, Paolo Di Laura Frattura, a fermare il lavori in corso presso il quartiere Crocifisso di Termoli. Sono infatti molto curioso di capire in che modo la Regione Molise abbia potuto sconfessare sé stessa, dato che in sede di Conferenza dei Servizi aveva confermato la bontà delle procedure seguite dal Comune di Termoli, dal punto di vista urbanistico.

Peccato, quindi, che la Regione Molise abbia avuto un ripensamento in tema di autorizzazione ambientale, da essa già espressa, ribadisco, in sede di Conferenza dei Servizi e suffragata, tra l’altro, dalla Soprintendenza.
Appare utile ribadire che il Comune non è autorizzato a rilasciare il parere ambientale; non esiste, poi, alcun rischio per un’eventuale richiesta di risarcimento che, semmai, sarà in capo alla Regione Molise che ha sospeso i lavori.
Continuo quindi a sostenere la bontà della decisione del Comune di Termoli nell’aver evitato un contenzioso plurimilionario a cui ci avevano esposto le precedenti amministrazioni comunali, compresa l’ultima di centrosinistra, restando in attesa di vedere ora su chi graverà questa ennesima, discutibile decisione della Regione Molise nei confronti di questa città”.

Commenti Facebook