Al via l’attività di microchippazione dei randagi per Lazio, Abruzzo e Molise

779

Guidati dal responsabile del Servizio Nazionale Guardie Zoofile e dalla Protezione Animali, undici volontari, si alterneranno in dodici comuni tra Lazio, Abruzzo e Molise al fine di individuare, vaccinare e microchippare i cani randagi sul territorio intestandoli al comune di appartenenza. Quest’operazione è viene promossa dall’ Enpa, Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise, con il supporto di servizi veterinari Asl, da quelli regionali e dai Comuni interessati e prenderà il via domani da Pescasseroli in provincia dell’Aquila e avrà una durata di due settimane. Lo scopo di questa iniziativa è quello di mantenere in equilibrio gli ecosistemi del territorio e tutelare i randagi presenti nei vari Comuni.

Commenti Facebook