Accordo tra Polo Museale del Molise e Comune di Civitacampomarano per l’apertura e la valorizzazione del Castello Angioino

2400

L’Amministrazione Comunale di Civitacampomarano – nella persona del Sindaco Paolo Manuele – ed i responsabili del Polo Museale del Molise – Angela Di Niro e Maria Parziale -, lo scorso 7 agosto hanno firmato un accordo finalizzato all’obiettivo comune di mantenere aperto il Castello per i visitatori ma, soprattutto, per realizzare all’interno dello stesso una serie di attività culturali. Dal giorno 22 agosto il castello sarà aperto con le seguenti modalità:
– dal 1 maggio al 30 settembre, ogni sabato e domenica dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 20.00; – dal 1 ottobre al 30 aprile, ogni sabato e domenica dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00; – giornate festive;
– nei giorni infrasettimanali su richiesta, previa disponibilità del personale.
L’apertura sarà assicurata da personale messo a disposizione dal Comune (amministratori comunali ed appartenenti alla ProLoco Vincenzo Cuoco) che, volontariamente e gratuitamente, presterà la propria opera per la fruibilità del sito. La prima esposizione sarà dedicata “L’anima è la memoria che lasciamo. Memoria individuale e memoria comunitaria nel paese di Vincenzo Cuoco”, in coerenza con il tema prevalente prescelto in Italia, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio in programma il 19 e 20 settembre p.v., dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo “La Cultura è il cuore dell’Europa. Ritualità e storia dell’alimentazione attraverso l’arte italiana”. Una mostra fatta direttamente dalla comunità di Civitacampomarano, nella quale vengono presentati oggetti venuti dal passato e collegati alla mensa quotidiana e conservati nelle case, affinché diventino materia viva e partecipata per una “scuola della coscienza storica” della comunità.

Commenti Facebook