Sanità/ Rsa di Colletorto, Iorio scrive a Toma: “Perché la gara non viene ancora definita?”

151

Di seguito il testo della lettera inviata dal consigliere regionale, Michele Iorio ed indirizzata al presidente della Giunta regionale, Donato Toma ed avente ad oggetto: “RSA di Colletorto, vicenda allucinante”. “Con sei milioni di euro la Giunta della Regione Molise da me presieduta decise di finanziare una RSA a Colletorto con 80 posti letto. L’obiettivo era quello di offrire una struttura sanitaria per soggetti anziani e pazienti cronici ad un’area del basso Molise. Dopo varie vicissitudini, i lavori sono stati ultimati e collaudati a dicembre 2016. A giugno 2018, con l’attuale governo regionale da Lei guidato, è stata indetta una procedura di gara per l’affidamento in concessione del servizio della RSA. Ad oggi, ottobre 2020, la gara non viene ancora definita nonostante sia pervenuta un’offerta. Frattanto la struttura deperisce causando ulteriori costi per la revisione e la gestione degli impianti. Il 25 novembre 2019 ho presentato un’interrogazione ma, malgrado la risposta scritta e orale da Lei ricevuta in Consiglio regionale, nulla è cambiato. Mi chiedo se sia tollerabile che passi tutto questo tempo mentre in quell’area del Molise la carenza di offerta sanitaria appare indiscutibile e l’avvio della gestione della RSA potrebbe essere un’utile occasione anche per creare nuovi posti di lavoro. Un danno per il territorio a cui va aggiunta la probabile maturazione di responsabilità erariali di notevole evidenza. Nella speranza che voglia interessarsi personalmente, e con tempi celeri, alla vicenda porgo cordiali saluti”.

Michele Iorio

Commenti Facebook