Covid. Regimenti (Lega): “Vaccino Pfizer passo avanti ma sperimentazione parziale, EMA informi sui rischi”

146

“L’approvazione anticipata da parte dell’EMA, l’Agenzia europea per i medicinali, del vaccino BioNTech/Pfizer è sicuramente un grande passo in avanti. Proprio per questo, però, è urgente informare adeguatamente la popolazione, data la sperimentazione veloce e parziale. Ho chiesto all’Unione europea risposte sicure sul futuro della nostra società e sulla vita dei cittadini europei, perché è innegabile che esistano ad oggi difficoltà e rischi per la salute che non conosciamo”. Lo ha detto l’eurodeputata della Lega Luisa Regimenti, medico legale e responsabile Sanità per il partito nel Lazio, intervenendo nel corso della seduta Plenaria al Parlamento europeo.

“L’EMA sarebbe pronta ad accordare l’autorizzazione al vaccino Pfizer già entro il 23 dicembre e iniziare le vaccinazioni subito dopo Natale” ha precisato Regimentisottolineando che “la notizia ci fa tirare un sospiro di sollievo, ma bisogna rassicurare i cittadini sulle condizioni di sicurezza del vaccino. In Gran Bretagna, ad esempio, sono state riscontrate reazioni allergiche e notizie simili arrivano anche dagli Stati Uniti, con due operatori sanitari, in Alaska, che hanno sviluppato una grave reazione allergica al farmaco”.

“La direttrice dell’EMA, Emer Cooke – ha continuato l’esponente leghista – ha ammesso che non sono noti gli effetti e i rischi del vaccino sulla gravidanza, sull’allattamento, sulla fertilità e sui bambini. Nonostante le dichiarazioni dei produttori è evidente che è stata fatta una sperimentazione non completa e noi non vorremmo trovarci di fronte a eventi inaspettati una volta inoculato il vaccino. Desideriamo, quindi, per una copertura vaccinale ottimale e volontaria poter esprimere un consenso consapevole, maturato con una informazione accurata, trasparente e coerente. Ricordiamo che è in gioco la vita dei cittadini e il futuro socioeconomico della nostra società” ha concluso Regimenti.

Commenti Facebook