Coronavirus /Decreto regionale per divieto di accesso ed uscita dal territorio comunale di Riccia

1085
  1. Ferme restando le misure statali, regionali e commissariali di contenimento del rischio di
    diffusione del virus già vigenti, in aggiunta alle misure adottare con ordinanze del Presidente della Regione Molise n. 1 del 24 febbraio 2020, n. 3 dell’8 marzo 2020, n. 5 del 14 marzo 2020, n. 6 del 14 marzo 2020 e n. 7 del 15 marzo 2020, confermate con il presente atto e da intendersi qui formalmente ed integralmente richiamate, a decorrere dal giorno 18 marzo 2020 e fino al 3 aprile 2020, con riferimento al Comune di Riccia, sono adottate le seguenti, ulteriori misure:
    a) divieto di allontanamento dal territorio comunale da parte di tutti gli individui ivi presenti;
    b) divieto di accesso nel territorio comunale;
    c) sospensione delle attività degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi
    essenziali e di pubblica utilità.
  2. È fatta salva la possibilità di transito in ingresso e in uscita dal territorio comunale da parte degli operatori sanitari e socio-sanitari, del personale impegnato nei controlli e nell’assistenza alle attività relative all’emergenza nonché degli esercenti le attività consentite sul territorio e quelle strettamente strumentali alle stesse, con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione individuale.
  3. È comunque consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Art. 2

  1. La presente ordinanza, immediatamente esecutiva, è comunicata al Ministro della Salute, ai
    sensi dell’art.3, comma 2 decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante “Misure urgenti in materia
    di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019”, convertito dalla legge
    5 marzo 2020, n. 13.
  2. La presente ordinanza è altresì comunicata al Sindaco del Comune di Riccia, al Prefetto di
    Campobasso e al Presidente del Consiglio dei Ministri.
  3. La presente ordinanza è pubblicata sul sito istituzionale della Regione e sul BURM.
  4. Avverso la presente
Commenti Facebook