Xylella Fastidiosa, Fai Cisl: colpisce le produzioni ed il lavoro

714

“La discussione di questi giorni riferita alle ricadute della Xylella Fastidiosa nelle produzioni agricole del Sud ed in particolare negli uliveti del Salento, deve tenere conto sicuramente delle gravose perdite che si realizzano nelle aziende coltivatrici di olive, ma dobbiamo anche tener presente quelle riguardanti l’occupazione”. E’ quanto ha affermato Luigi Sbarra, Commissario della Fai Cisl nazionale, considerando con attenzione i rischi connessi all’attacco della Xylella, ma evidenziando che, “oltre alle attenzioni sulle tecniche produttive legate alla necessità di sconfiggere questo batterio, si devono considerare anche le possibili ricadute negative sul lavoro e sull’occupazione dipendente interessata alla raccolta delle olive, consapevoli che spesso si tratta di lavoro a tempo determinato e precario”.

Commenti Facebook