Verso la battaglia di Mosul. Così si farà guerra all’Isis

638

Liberare Mosul dagli artigli del Califfo per far crollare lo Stato Islamico in Iraq: è il piano che l’ex generale americano John Allen, coordinatore della coalizione anti-Isis, e il premier iracheno Haider Al Abadi hanno concordato, affidandolo ad un’operazione militare che sta prendendo corpo.
Obiettivo sul Tigri
L’obiettivo è Mosul perché è la maggiore città dello Stato Islamico (Isis) in Iraq e fu la sua cattura, nel giugno 2014, a porre le basi per la creazione del Califfato. Ha quasi 2 milioni di abitanti ed è divisa dal Tigri: a Est ci sono i curdi, che si spera partecipino alla sollevazione, mentre a Ovest i sunniti. Ed è questa la roccaforte di Isis obiettivo dell’offensiva. (Continua su LaStampa.it)

Commenti Facebook