Gerusalemme, ambasciata Usa: scontri tra manifestanti e forze dell’ordine

77

E’ il giorno della cerimonia che coincide con i 70 anni dalla fondazione dello Stato d’Israele. Tensioni e scontri nei Territori e Gaza. L’esercito avverte: “Non oltrepassate i confini”. In 15mila sono scesi in piazza e si dirigono verso il confine. Morti e feriti.  www.repubblica.it

Si sono avvicinati alla frontiera e hanno lanciato pietre in direzione dei soldati che hanno risposto sparando. Alcune media riferiscono di 16 morti e decine di feriti. In massa si stanno preparando ad attraversare il confine. Gli Stati Uniti oggi spostano la loro ambasciata da Tel Aviv a Gerusalemme, confermandone il riconoscimento di capitale d’Israele. Una mossa che da quando è stata annunciata, sei mesi fa, ha provocato forti tensioni, condannata dai palestinesi e celebrata da Israele.Alla cerimonia di apertura, che coincide con il 70esimo anniversario della fondazione di Israele,  non parteciperà Donald Trump che con ogni probabilità invierà un video messaggio. Presenti diplomatici americani, Ivanka Trump e il marito Jared Kushner. “Ritorno a Gerusalemme con grande gioia”, ha scritto Ivanka su Instagram. “Sono onorata di parte della delegazione che rappresenta il presidente Trump, la sua amministrazione e il popolo americano a questa storica cerimonia”, ha aggiunto.

Commenti Facebook