Imprenditoria/ Ermanno D’Andrea riceve il premio Maestro della Meccanica

133

È stato premiato con il prestigioso riconoscimento di Maestro della Meccanica, l’imprenditore Ermanno D’Andrea, per la sua grande professionalità nel dirigere l’azienda D’Andrea, leader mondiale nel settore meccanico, nello specifico nella produzione di accessori di alta precisione per macchine utensili, e per le sue doti umane che lo vedono particolarmente impegnato in ambito sociale. Il premio è stato consegnato all’imprenditore di origini capracottesi – che ha fondato una filiare della sua azienda di Lainate (Milano) a Castel del Giudice, dove lavorano 30 persone – il 12 ottobre nell’ambito della BIMU, Biennale Macchine Utensili, negli spazi della Fiera Rho di Milano. Un premio ideato da UCIMU, Unione Costruttori Italiani Macchine Utensili, e patrocinato dalla Presidenza della Repubblica, per dare un riconoscimento alle eccellenze italiane che si sono distinte sia in ambito imprenditoriale che lavorativo, per generosità, impegno, capacità tecniche e gestionali. Di qui la scelta di Ermanno D’Andrea come Maestro della Meccanica. Una persona che a livello imprenditoriale, prendendo le redini dell’azienda fondata dal padre Marino nel 1951, è riuscita a creare un brand di qualità riconosciuto in tutto il pianeta: circa il 70 % della produzione è destinata al mercato estero.

Il premio è per tutta l’azienda – ha commentato Ermanno D’Andrea – per tutti i collaboratori, compresi quelli molisani. L’impresa D’Andrea nasce con mio padre, che è partito dal Molise con il primo brevetto, è stato lui il grande maestro della meccanica. E questo premio è un riconoscimento esteso a tutta la famiglia molisana. È necessario risvegliare l’orgoglio della nostra terra”. Ermanno D’Andrea è particolarmente impegnato per il futuro del Molise, dove ha creato il meleto biologico Melise, ha finanziato l’albergo diffuso Borgotufi, ha dato vita alle due Rsa di Capracotta e Castel del Giudice. I suoi collaboratori lo descrivono come una persona molto attenta e in sintonia con i lavoratori. La sua azienda, inoltre, investe molto in ricerca e sviluppo, ed è all’avanguardia con le nuove tecnologie. “Il premio Maestro della Meccanica – ha spiegato Sergio Bassanetti,vicepresidente UCIMU – va a Ermanno D’Andrea per aver saputo creare, tra Lainate e Castel del Giudice, tanti maestri della meccanica per la grande capacità imprenditoriale ed umana”.

La sua generosità ha infatti travalicato i confini italiani, in quanto artefice della costruzione di 13 scuole in Africa.

Commenti Facebook