Isernia/ Ex-cantonieri la Cisl chiede al presidente Toma di esprimersi

130

Riceviamo e pubblichiamo

Al Presidente della Giunta Regionale del MOLISE

86100 C A M P O B A S S O

Agli Organi di Stampa

Oggetto: Vertenza per la stabilizzazione ex operai cantonieri della Provincia di Isernia in applicazione dell’art.20 D Lgs 75/2017. Incontro del 27.07.2018. Sollecito.

Questo sindacato CISL FP, unitamente al “Comitato ex operai cantonieri precari “Osvaldo Pallotta” ed al P.C.L. sezione del Molise, in data 27.07.2018 teneva un incontro con la S. V. presso la Regione, per trattare l’argomento in oggetto, in relazione ai possibili interventi di competenza.

Erano presenti al tavolo anche l’Assessore Mazzuto, il Consigliere Di Lucente, i Dirigenti Regionali il Presidente della Provincia di Isernia Sig. Coia ed il Consigliere Provinciale Sig. Tombolini. Questo Sindacato insieme agli altri rappresentanti, con atti alla mano, che depositava al tavolo e che venavano acquisiti dai dirigenti regionali, documentava dettagliatamente la possibilità per la Provincia di Isernia di stabilizzare i lavoratori, contrapponendosi alla posizione avversa del Presidente della Provincia Coia.

Il pretesto più assurdo sostenuto dalla Provincia è che l’art. 20 c. 3 del D. Leg.vo 75/2017 (Legge MADIA) non si applicherebbe alle province, smentendo la stessa U.P.I. che invita le province a dare attuazione alla legge Madia. Tuttavia la S. V. si impegnava a verificare gli atti ed in caso di necessità a richiedere anche la nostra presenza per ulteriori chiarimenti ed a fissare un nuovo tavolo entro la metà di agosto per fornire la risposta. Ciò premesso si chiede di far sapere con cortese urgenza quale è la Vostra posizione in merito.

Nel ringraziare per la disponibilità si porgono distinti saluti.

F.to Il Segretario Generale

(Vincenzo Traniello)

Il Referente CISL FP Isernia

(Feliciantonio Di Schiavi )

Commenti Facebook